Musica, Media e Discografia

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da mambu il Dom 21 Mar 2010, 16:27

Grazie per il voi, Fra' ma è giusto riferirlo solo a una parte di "noi"

anche se penso che da parte di tutti qui dentro ci sia rispetto per la musica come disciplina e studio, come dici tu (anche da parte di noi ex-giovanipankettari )

quanto alle radio... ahimé è un segreto di pulcinella e la cosa che più mi stimola un passatismo da vecchio brontolone. per me ci fu anche in italia un circolo virtuoso tra radio libere (ma libere veramente) e fioritura di una scena musicale indipendente e così varia che ancora ci stupisce. un'onda lunga che è arrivata ad avere i suoi effetti positivi fino all'inizio del millennio - queste cose funzionano su tempi lunghi
avatar
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da seunanotte il Dom 21 Mar 2010, 16:43

Qui ci vuole Lucadev ma anche Mambu,questo è chiaro
avatar
seunanotte
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4048
Data d'iscrizione : 05.02.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da ForsesiForseno il Dom 21 Mar 2010, 22:17

dai tempi delle caverne girano le voci sul fatto che le radio e le case discografiche possano avere degli accordi. Penso che poca gente possa rimanere sorpresa da una eventualità di questo tipo.

Penso che la situazione sia molto più complessa, anche perchè i fatti dicono anche altre cose.

Ad esempio non è vero che una casa discografica, pagando, riesca a far passare tutti i propri artisti. Ci sono molti esempi, il più eclatante è Gigi D'Alessio, il quale, pur vendendo una quantità sconsiderata di cd, non veniva passato da una radio importante come RDS. Ci fu anche una polemica in televisione tra Gigi e la Pettinelli sulla questione.
Non basta pagare!

Non è vero che per i talent ci siano maggiori risorse economiche per i passaggi in radio.

Per "Amici", se togliamo la Amoroso, gli altri non avevano grandi passaggi radio, anzi ...
Addirittura, lo scorso anno beccai su radiodeejay la Defilippi che parlava con Platinette e faceva battute pungenti sull' opportunità che in quella radio venissero passati tutti i finalisti di Amici, oltre a Marco Carta dell'anno prima. È risaputo che gli amiciani non vengano trattati benissimo dalle radio.
La motivazione non si può certo ridurre al fatto che la Amoroso fosse l'unica prescelta per essere portata avanti ... per il semplice fatto che gli altri appartengono a Major tutte diverse, ugualmente interessate a promuoverli

Per quanto riguarda xfactor, basterebbe pensare a Matteo, ma soprattutto ai Bastard che, al di là di radiodeejay, non venivano passati molto nelle altre emittenti (eppure in quel periodo la Sony era ancora fortemente interessata a loro).

Insomma, gli accordi ci saranno anche, ma evidentemente ci sono tante altre componenti ...
avatar
ForsesiForseno
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1390
Data d'iscrizione : 05.02.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Lun 22 Mar 2010, 00:45

De Gregori ai tempi di Rimmel non era un esordiente e io mi ricordo ancora, anche se ero una bambina, lui in tv, timidissimo, che cantava "Alice guarda i gatti... " ed io che non capivo cosa volesse dire ma ne rimanevo affascinata. E lo ricordo anche ad un concerto a Milano con Dalla nel 75 (è stato il secondo concerto della mia vita)
E' vero però che oggi, dopo "Alice non lo sa", De Gregori non arriverebbe a pubblicare Rimmel: 1 perché il primo disco non ebbe grande successo come il secondo 2. perché credo che non piacerebbe alle radio.
E comunque DeGregori non ebbe vita facile quando nel 76 alcuni esponenti del movimento studentesco lo processarono al Palalido (e io c'ero come c'ero anche al processo a Venditti). Il discorso su cosa è musica e cosa è prodotto per me era già iniziato allora.
Io penso che qualsiasi soluzione passi per l'educazione scolastica: la musica è un linguaggio al pari dell'italiano e della pittura però non viene insegnata nella stessa maniera. Come è possibile che si studi storia, letteratura italiana, filosofia senza nemmeno accennare alla musica?
Nella scuola di mio figlio (ha 8 anni) i genitori si sono organizzati in modo da avere maestri che insegnino a suonare uno strumento (piano, chitarra classica, elettrica sax e violino) sia ai piccoli che ai genitori. Le lezioni sono private ma si svolgono all'interno delle aule scolastiche e alla fine la musica diventa un modo di stare insieme e un modo per comunicare e non viene vissuta come "esibizione" o come un fatto privato. Siamo al quarto anno di esperienza e i bambini che partecipano sono sempre di più. Ecco per me dovrebbe essere così ovunque ma come attività scolastica dove il "premio" non è il "bel voto" ma la gratificazione di suonare un piccolo pezzo al piano anche di soli 30 secondi. Io sono sicura che questo renda più consapevoli e aiuti a distinguere il "prodotto" e l'"arte". Non so se si capisce cosa voglio dire: la soluzione non è protestare contro le case discografiche che fanno semplicemente i loro interessi ma insegnare a distinguere e scegliere (e questo vale anche per tanta "letteratura di consumo" che ci ha invasi in questi ultimi anni)
Un altro modo, secondo me, è frequentare i concerti di ogni tipo e genere. Ma qui mi fermo perché sono cotta (non rileggo per cui scusate gli errori)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Cantastorie il Mer 24 Mar 2010, 12:22

Il mio ricordare De Gregori - Rimmel (lp) non si riferiva al successo immediato e dal nulla..ma al fatto che quel lp - a differenza di altri che circolavano in casa mia (non avevo nemmeno 10 anni)riuniva preferenze di tre generazioni diverse (i miei che erano cinquantenni, i miei fratelli che avevano olter vent'anni e me che capivo si e no un terzo delle parole ma che strillava "hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo, manco fossi io Lazzaro risuscitato).
IL contestare i cantautori mpegnati de sinistra era insito nell'invadenza della politicizzazione in ogni ambito..comprese le canzonette...per cui un cantautore se impegnato politicamente, doveva scrivere unicamente invettive antiquesto e proquello, altrimenti era un traditor della causa...erano anni così quelli...la contestazione scattava come l'unduetre, ai concerti mica andavano solo i fans all'epoca..

...........
Sull'inadeguatezza dell'insegnamento musicale a scuola invece Delilah sfondi un portone per quanto mi riguarda. Non tanto perchè la scuola debba insegnare a suonare strumenti musicali o la teoria musicale...ma la scuola dovrebbe essere una fonte di conoscenza e di stimolo ed approfittare 1000 volte di piu' di spazi e orari perchè i ragazzini vengano educati ad ascoltare e riconoscere linguaggi musicali piu' diversi, da quelli piu' classici a quelli piu' popolari, compresi i tradizionali della zona in cui vivono...
E mi torna sempre in mente la visione delle piante che si nutrono con radici, acqua e luce...poco alla volta, ma ogni giorno...l'istruzione/educazione anche al gusto musicale funziona in quel modo.
avatar
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da seunanotte il Ven 18 Feb 2011, 17:01

Il suono in cui vivremo, la visione di Trovarobato

Nel corso di un secolo la fruizione musicale è cambiata totalmente cambiando in contempo la figura del musicista professionista e il tipo di ricavi provenienti dal proprio lavoro.

Ci furono già grandi sommovimenti da parte degli autori quando vennero inventati i rulli per pianoforte, enormi battaglie contro la musica via radio fino ad arrivare a situazioni imbarazzanti come quando RIAA disse che chi avesse comprato un videoregistratore si sarebbe portato in casa un elemento pericoloso quanto uno stupratore.

La proliferazione di musica in formato digitale non è stata capita sin da subito, ogni mp3 scaricato è una copia identica e nuova del file originale. Se siamo qua a parlarne è perché quando questa semplice verità è stata compresa era ormai troppo tardi.

iTunes è uno strumento interessante in generale ma il prezzo imposto diventa una limitazione per le piccole e medie etichette che vendono normalmente il CD fisico ad un prezzo che varia tra i 10 e 12 euro. Come possiamo chiedere all’utente di comprare a circa 9 un album digitale quando può, con un euro in più, comprarsi la stessa cosa in formato fisico e poi digitalizzarla?

Negli ultimi anni ha preso piede l’opzione “up to you”; diciamoci chiaramente che però se non sei i radiohead e se non hai una fan base grande e molto legata il rientro economico è pari quasi a zero.

Il rientro economico è una componente importante. La musica non può e non deve diventare un’attività solo per coloro che possono permetterselo.

Come fare quindi? Noi crediamo che perno della questione sia la gestione della musica come entità culturale importante. Pensiamo solo alla puntata di Anno Zero dedicata ai tagli alla cultura; credo di aver sentito solo una volta in tutta la trasmissione la parola “musica” collegata solo agli enti lirici.
Questo è un vero problema.

La legge francese che impone un minimo di musica “nuova” nella programmazione radiofonica nazionale potrebbe essere una buona partenza. Il problema del ricambio del repertorio e dei musicisti è importante. Sembra quasi che gli autori ed editori puntino a succhiare il succhiabile da chi al momento è sulla cresta dell’onda senza mai pensare al futuro. Come si può puntare quasi esclusivamente su artisti che hanno superato i 50 anni? Come si fa a far diventare la musica un qualcosa che abbia senso seguire anche dopo i 30 anni? Al momento non siamo proprio in grado di rispondere a queste domande.

L’evoluzione del mercato è costante e lo è da più di cent’anni, crediamo che ci sia da vivere al meglio il presente consapevoli dei mezzi a disposizione e propositivi per quello che potrà essere il futuro.

Non abbiamo una ricetta ma abbiamo un’idea. L’unico modo per vedere ritorno economico e aumento della fan base è quello di continuare a produrre CD belli, distribuirli fisicamente, cercare di fare tanti live, cercare di raggiungere i mezzi di comunicazione cartacei e digitali, fornire ai fan e ai non fan la possibilità di ascoltare il disco in streaming e, a disco uscito da un po’, mettere a disposizione il disco in modo tale che se ne parli e che la gente se lo passi come si faceva con le cassettine quando eravamo giovani.

Il futuro? Speriamo arrivi il celestial jukebox, una piattaforma online in cui tutte le etichette mettono a disposizione tutti i propri brani e l’utente paga un piccolo abbonamento annuale /mensile in modo tale da poter accedere in ogni momento ad un archivio totale di tutta la musica disponibile al mondo.

Il piccolo prezzo dell’abbonamento porterebbe in molti ad iscriversi e il conteggio degli mp3 scaricati potrebbe generare una distribuzione giusta e precisa dei ricavati.

Utopia idealista? Forse.
Sappiamo solo che al momento però c’è solo un gran casino.

Lo staff Trovarobato

http://vuotospinto.it/index.php/2011/01/21/il-suono-in-cui-vivremo-la-visione-di-trovarobato/
avatar
seunanotte
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4048
Data d'iscrizione : 05.02.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Waltzing Matilda il Sab 19 Feb 2011, 12:18

seunanotte ha scritto:Il suono in cui vivremo, la visione di Trovarobato
Il problema del ricambio del repertorio e dei musicisti è importante. Sembra quasi che gli autori ed editori puntino a succhiare il succhiabile da chi al momento è sulla cresta dell’onda senza mai pensare al futuro. Come si può puntare quasi esclusivamente su artisti che hanno superato i 50 anni? Come si fa a far diventare la musica un qualcosa che abbia senso seguire anche dopo i 30 anni? Al momento non siamo proprio in grado di rispondere a queste domande.
http://vuotospinto.it/index.php/2011/01/21/il-suono-in-cui-vivremo-la-visione-di-trovarobato/
Grazie Seu, molto interessante, tra l'altro Trovarobato penso siano quelli che producono Iosonouncane, un progetto coraggioso che mi piace molto. Mannaggia non ricordo la fonte e non ho tempo di cercarla ora, ma mi hai fatto tornare in mente anche un articolo di qualche mese fa sul mercato della musica nel mondo anglosassone, metteva in evidenza quanto fossero stati importanti i talent show per ampliare la vendita a persone oltre i 40 anni per il loro continuo proporre cover di vecchie canzoni ed in parallelo evidenziava quanto fosse aumentata l'importanza dei supermercati come canale di vendita della musica, ormai intorno al 50% (se non ricordo male). Il che spiegava anche il successo di cantanti come Susan Boyle che canta i Rolling Stones. Poi l'articolo evidenziava come proprio i giovani, più preparati sulle nuove tecnologie, spesso scarichino illegalmente cose fatte da altri giovani, quindi più vicini alla loro sensibilità (in sintesi, come dire che i giovani rubano ai giovani mentre gli over40 ricomprano all'infinito la colonna sonora dei loro 20 anni) con il risultato che alla fine solo i vecchi e consolidati gruppi, cantanti (e canzoni) continuano a garantire un ritorno economico. Insomma, argomento molto complesso e interessante. Grazie
avatar
Waltzing Matilda
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 927
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : meandro sotterraneo

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da piedonex il Mer 20 Gen 2016, 23:12

Riporto in alto questa discussione del 2010. Forse è questa di cui parlava Princi e che può interessare a @purosangue.
Purtroppo quasi tutti i partecipanti a questa discussione, compresa Sofia, ex concorrente di X Factor, non scrivono più da tempo WUB
avatar
piedonex
Admin Piedonex
Admin Piedonex

Messaggi : 23864
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Lombardia

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da dino75 il Gio 21 Gen 2016, 09:24

mi ricordo di questa discussione (seppur non partecipai) e mi ricordo anche di Sofia (che fine avrà fatto? il coraggio di cantare Goldrake durante una sfida! Che matta/grande! risate ), dunque oggi, a distanza di un po di tempo da questa discussione qualcosina è cambiata, in meglio o in peggio non saprei dirlo ma abbiamo una costante, la possibilità offerta da chi fornisce musica in streaming e dalla massiccia presenza di youtube anche per la fruizione di musica offre indubbiamente nuove possibilità di diffusione ma la costante resta, il mass market è sempre nelle mani dell ragazzine!
avatar
dino75
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1697
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Castellammare di Stabia

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 21 Gen 2016, 10:50

siiiiii!!!!!!!!!!!!!
era questo il 3D!!!!!
Mitico Piedo, io l'ho cercato senza trovarlo ieri!!!
(in compenso mi sono rilatta tutto quello suelle lezioni musicali di Lucadev, Canta, Cuore, Ama, Fear, Mambu...). mamma mia quanti ricordi e che belle discussioni ricche che si facevano qui dentro...

@Purosangue: perché non ti leggi queste prime pagine e npn prosegui qui la discussione che hai cominciato nel 3D di X Factor? Sarebbe interessante!!!!!!!!
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14760
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da penny_lane il Gio 21 Gen 2016, 11:25

Inserisco questo link dell'US pensiero,a quello che ho capito vogliono stare con Casa Lavica perché con essa possono sviluppare le proprie capacita' maturando il loro talento senza svendersi
http://www.panorama.it/musica/urban-intervista-runaway/
La gente supportandoli fino in fondo nel loro percorso in x Factor ha dimostrato che apprezza il loro genere
Rispetto a qualche anno addietro e' stata proprio la rete,LA GENTE,che li ha supportati con affetto e portati a conseguire il disco d'oro per il singolo ed i bellissimo CD,ergo forse un mutamento circa le miserabili strategie delle case discografiche si sta avendo,pero' tutto e' nato da un talent televisivo
Tradotto chi ne sparla come Morgan che grazie ad un talent e' sopravvissuto e va pure a Sanremo,non credo sia nel giusto
Ovviamente bisogna avere talento e capacita' di sedurre la gente,gli US hanno queste doti,altri non so,compresi certi cantanti supportati dalle case discografiche che non si sopportano e non trasmettono nulla perché strettamente omologati a certi cliché,vedremo il prossimo Sanremo cosa portera'....poco temo
avatar
penny_lane
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 679
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : isola che non c'è

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016, 13:39

Penny me lo auguro con tutto il cuore.......Marco vendeva ai tempi anche un po' piu' loro e senza sponsorizzazione come loro ( ne hanno distribuiti pochissimi di cd fisici di Solo 2 .0 ......) ma poi ha ceduto al" ricatto" Sony ( ed al suo braccio di ferro con la Cantieri - che presuntuosamente non ha voluto saperne di prestigiose alleanze societarie internazionali ) . Braccio di ferro e gioco sporchissimo velato da infinite ipocrisie. Addirittura con la complicita' di altri cantanti di quella scuderia ma ben piu' anziani...(posso fare nomi e cognomi , riportando quelle dichiarazioni che mi colpirono e che purtroppo lo convinsero che stava sbagliando in toto....) .
E visto che ci sono, copio e incollo l'ultimo tentativo che sto facendo nei suoi confronti a causa degli "orrori" che sta partorendo.....(segue)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016, 14:00

PER MARCO
MARCO MENGONI VS. STROMAE e VS. DAVID BOWIE
GENNAIO 2016
Caro Marco
questa lettera è dettata da quelle sensazioni che hai comunicato più volte in merito al concerto di Stromae : di quanto tu ti sia sentito ”invidioso” di lui per la sua bravura e diversità. In merito anche alla stima più volte dichiarata per l’artista più concettuale tra gli artisti . Quindi al tuo dolore per morte di David Bowie, così perfettamente ed artisticamente rappresentata ed interpretata nell’ultimo dei sui memorabili capolavori. Tutti e due ( e non a caso) i tuoi miti preferiti di sempre.
Quando ho visto il concerto di Stromae la mia mente non poteva che andare a te. Allora non potevo sapere che ti avesse colpito tanto, ma potevo immaginarlo. Ora le tue parole, rispondenti esattamente a sensazioni mie, mi hanno fatto venir voglia di comunicarti quanto sotto ti riporterò.
Quell’atteggiamento sicuro , irriverente ed aristocraticamente strafottente dello Stromae nei confronti della vita e quindi anche del suo pubblico, padrone indiscusso della scena ed indiscutibilmente elegantissimo estroso performer, forte del suo imprinting esclusivo (e non scimmiottante l’estro di alcuno), io l’avevo proprio visto qualche anno fa esclusivamente IN TE. Mi regalavi un sorriso enorme: perché in Italia non ricevevo (fino al 2009 - 2012: pur arrabbiatissima per la tua non sponsorizzazione e voluto oscuramento “nel tuo The best ”: Solo 2.0) tutto quello che “Marco primo” mi dava. Tu ERI estro, creatività, forte imprinting, suggestione, follia dei contrasti, parallelismi intelligentissimi . Nel perseguire quel repertorio realisticamente internazionale ( ma evidentemente non interessante ( da interesse) per l’azienda Sony potevi raggiungere un risultato di gran lunga più interessante di quello di Stromae se solo avessi potuto contare su una squadra artistica di addetti e Nazione ( piuttosto che paese) AL LIVELLO di tua potenzialità.( Ma quali eccessi? C’era solo l’imprinting artistico esclusivo che ti era tanto congeniale e che poteva DISTINGUERTI da tutti! )
Eri infatti : comico, drammatico, strafottente, irriverente, concettuale, passionale, emotivo, suggestivo, estroso e sei elegante come e più di lui. In Llorna- più Solo( un capolavoro) ed in I got the fear , me lo hai ricordato quel Mengoni . Quello sei tu e quello devi essere tu: lo Psycho Killer del cuore e della mente. Quello che oggi è Stromae Marco: E QUESTO TI HA FATTO ARRABBIARE perché estro creatività ed eleganza sono caratteristiche fisiche ed artistiche che ti appartengono. Ma che hai dimenticato.
Stromae no. Era e continua ad essere sé stesso nell’elegante appeal minimale e di classe, così ironico e perfetto, seduttivo e drammatico, comico e struggente, senza sbavature, IN ASSENZA DI OMOLOGAZIONE. Tutto ciò che “ERA” parte di te e che bastava ottimizzare, non cancellare in toto come ti è stato consigliato .Il risultato dell’unicità dell’ironia e dell’indubbia classe del concerto di Stromae, potevano essere e sono tue connotazioni Marco. Ti sei semplicemente sentito surclassare da un artista belga che canta in francese concettualità realistiche , nella tua più intima essenza e vero estro di cantante unico internazionale, da chi tuttavia non avrà mai la tua voce, ma è stato compreso di più dal suo entourage. Ecco perché questo concerto ti ha toccato tanto: perché tu quella FOLLE SICUREZZA DEI MIGLIORI ....QUEL FORTE ED ESCLUSIVO IMPRINTING ARTISTICO li hai soffocati, mentre se li ottimizzavi, uno STROMAE avresti potuto lasciartelo dietro di lunghezze e lunghezze. Quello è il tuo livello competitivo Marco: non quello italiano o spagnolo!
Oggi vendi di più IN ITALIA . Hai abbandonato la Cantieri : squadra artistica (con pochi mezzi) e purtroppo managerialità zero, e la Sony giocando duro e spietatamente, se li è mangiati in un boccone, impigliandoti però ora, in una rete inadeguata. Ora hai un poco di managerialità (ma se la avessi avuta di classe al tuo livello , maggiormente cosmopolita e lungimirante, avrebbero piuttosto combattuto per non farti abbandonare quell’imprinting così forte ed artistico che ti avrebbe reso invece- quello si- internazionalmente vincente perché quella era la tua più congeniale e realistica dimensione. Con questa omologazione puoi vincere in Italia ( perché sei più alto, hai classe , e quindi sei il più affascinante) Ma non puoi vincere nel mondo dei più bravi e più originali ! E senza estro ed originalità, la canzone non si colora d’arte ma resta mediocre canzonetta. Il risultato per Te è di “vana gloria” . Ma meriteresti, per quanti doni hai ricevuto, un futuro molto ma molto più glorioso.
Ti hanno imbrigliato invece in un sistema nel quale potrai dare a livello creativo neppure il tuo minimo sindacale. Ma se quelle potenzialità che avevo intravisto nel tuo approccio al mondo artistico, avessi liberamente potuto ottimizzarle con manager più illuminati e musici e produttori capaci di internazionalità, tu letteralmente “potevi e puoi farti il mondo”.
Ora ce la hai fatta quanto a popolarità .....Ed allora perché NON RECUPERI IMMEDIATAMENTE QUELL’IMPRINTIG DEI CONTRASTI CHE TANTO TI SIA ADDICEVA? Un mood ben più incisivo per concettualità e musicalità? Perché cerchi in altri e non in te stesso? Ma come sono state partorite un Solo una dall’Inferno? Perché non recuperi questa vena e non abbandoni questo approccio ai sentimenti più scontati ma tanto usurati ? Che ti omologano solo ad una massa anartistica, quando tu di tuo hai tutto e non ti manca proprio niente?
Io te lo auguro con tutto il cuore per te stesso, perché hai solo questa di vita, perché il primo ventennio e trentennio musicalmente è prezioso, e non dovresti accontentarti di vanagloria con l’imprinting più originale ed esclusivo che avevi colto. Come sta facendo infatti Stromae , che il suo fascino classe ed estro, con verità e libera creatività le ha messe al servizio della sua Arte . Va da sé che tu avendo più voce a parità di classe aristocratica e creatività incisiva e folle , se avessi ottimizzato quell’imprinting più adeguato , avresti ottenuto e dato molto più di Lui naturalmente.
-CREDIMI ANCORA.....SOLO.........DALL’INFERNO....LA VALLE DEI RE..... I GOT THE FEAR... GUERRIERO E PRONTOACORRERE .....Questo è l’ imprinting più appropriato per te: forte ed esclusivamente tuo, “degli opposti e contrari” , “dei parallelismi metafisici della vita”.... Tematiche scomode per alcuni? E allora? Questo imprinting dovrebbe corrispondere al 70% del tuo repertorio .....
-Un 10% può anche basarsi sul più scontato sentimento amoroso.....ma allora punta sulla suggestività che può dare la delicatezza sensuale ed elegante di una TONIGHT E DI UNA SEARCHING.....o il dolcissimo e disarmante giovane spazio temporale di IUGQ..........o la struggente ed elegante passionalità di TIRC....o la più concettuale e matura riflessione insita in SPARI NEL DESERTO....Sono pezzi questi che ti si addicono sentimentalmente ( ma non retoricamente ) più di tutto il resto partorito dal 2013 Sanremese in poi (l’Essenziale, portato addirittura all’Eurocontest! Che per te doveva rappresentare un minimo sindacale da vincere addirittura molto prima! Ma con quella canzone non risaltava nulla di te! Ma come puoi accontentarti di vere e proprie cantilene melodiche Marco?)
- Ed infine un 20% di :”pecore nere “una per ciascun cd. Come STANCO , COME TI SENTI , UNA PAROLA,PAROLE IN CIRCOLO( con Guerriero l’unica che si salva di questo più recente tuo repertorio).
Tutto quanto suindicato va bene. Mentre ti accingi a preparare il nuovo cd, perché non convinci a far uscire “questa tipologia di cd ovunque? ” the best Mengoni 2010-2015 (14+ 2), con il finale più suggestivo a sorpresa: Llorna+ Solo. Ossia quello che dovrebbe essere oggi un tuo eventuale live-internazionale.
Ma se non lo fai ,non te la prendere poi se non ti confrontano né con un Avidan ( ti consiglio Different Pulses un capolavoro ) né con uno Stromae, (vorrei ricordarti il tempo nel quale ti accostavano ad un mix di Prince M.J. F.M.) ma piuttosto con uno Gigi D’alessio o un Iglesias padre o uno Scanu. E soprattutto non te la devi prendere se poi un concerto “parlato” di Stromae ti lascia tanta amarezza e frustrazione :“perché lui si, e tu (che potresti addirittura di più e meglio )no?”.
-ALLORA RIPRENDI LE FILA DI QUEI CONTRASTI E DI QUELLA INTERESSANTE CONCETTUALITA’ che devono rispondere al 70% del tuo repertorio cantato con la voce che ti ha donato Dio (e tua Madre) .... Ma davvero vuoi rappresentare il cantante italiano melodico per antonomasia con voce per di più trattenuta ? FAR SEGUIRE UNA CANTILENA AD ALTRA ED ALTRA ED ALTRA? Per lasciarti dietro il VUOTO ARTISTICO ..il nulla? NON ERI “MATTO” PRIMA, SEI “FOLLE” ORA MARCO. Perché questa non è arte, mentre Marco Primo un grandissimo artista lo era eccome!! Ecco.... pensaci RIPRENDI LE FILA.....quella luce che ti illuminava “ volutamente incompresa” PER UN INTERESSE ECONOMICO ALTRUI ...esporta unicamente il TUO più forte e congenialissimo imprinting dei contrasti...dell’ironia...del sentimento meno retorico ma più passionale sensuale e suggestivo...Riprendi la tua vena artistica, ed abbandona la omologazione che su di te grida vendetta.......OMOLOGAZIONE CHE SU TE GRIDA VENDETTA..
Marco cosa vuoi? Vana gloria o Vera gloria? Lancio all’università e premio al Senato o piuttosto comunicare al mondo la verità con il tuo imprinting esclusivo dei contrasti... e farti premiare piuttosto dal mondo in qualità di vero artista piuttosto che di sempliciotto sentimentale buonista diventato strumento ecclesiale e politico ?
STROMAE HA SCELTO.........SE ANCHE TU LO HAI FATTO, perché ci rimani male quando vai a vedere Stromae? Vai al concerto del buon d’Alessio allora, o del monocorde Scanu, o telefona per sperare di ricevere un pezzo da Iglesias padre se ancora in vita! Scusa QUESTA PROVOCAZIONE a fin di bene ed in nome dell’Arte. Lo dedico a Te questo sentito messaggio: mai mi verrebbe in mente con altri.
Io spero che rifletterai......che sarai tanto forte da imporlo l’imprinting che ti è più congeniale e con il quale potrai tornare a stupire e contare su un pubblico ancora più vasto e giusto. PERCHÉ ANCHE IL PUBBLICO CHE HAI ORA LO APPREZZEREBBE..... La vita è una sola. Cerca di viverla in gloria come potresti, e non accontentarti di facili sorrisi di convenienza più per altrui convenienza che tua.......Quelli “politici” poi, piuttosto dovrebbero farti riflettere. Solo se si è giustamente scomodi si può dare ai Veri Valori quanto all’arte ! Infine David Bowie, che tu hai amato ed amerai incondizionatamente come più volte hai dichiarato, scegliendolo come tua colonna portante tra le quelle che ci stanno abbandonando. Per quelle stesse tue primarie caratteristiche: “ l’artista più concettuale tra gli artisti”, che ha resistito alla sua malattia per lasciare l’ultimo ricordo di sè nella rappresentanzione più realistica della sua morte al capolinea di una vita eccezionale.
Riflettici su perché hai loro caratteristiche: ma loro non si sono mai piegati a comode logiche di mercato. ED IL LORO SUCCESSO È LEGATO E SARÀ LEGATO, ALLA LORO PIÙ INTIMA ECCEZIONALE ESSENZA CHE HANNO IMPOSTO AL MERCATO, STUPENDO E VINCENDO CON ONORE.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da penny_lane il Gio 21 Gen 2016, 14:15

Bellissime parole ,spero che facciano breccia,ma non sarà facile anche se un vero artista deve saper rinascere come araba fenice
Inutile dire che gli US sono animati dalle migliori intenzioni,poi vedremo se terranno duro,ma hanno tantissime potenzialità e quei venduti delle radio che non li passano lo sanno,ma a loro non importa di fare al meglio il loro mestiere,a loro importa avere entrate dalle case discografiche,ma così stanno ammazzando la musica in Italia dove va avanti chi si piega e si spezza,non chi ha vero talento per poter dettare le condizioni
Eppure,ripeto,la possibilità di accedere a pezzi di cantanti talentosi ma non condizionabili esiste,l'importante e' aprirsi la strada,farsi conoscere in qualche modo,saltare all'occhio in un talent magari per originalità
Molti anni fa c'erano Renzo Arbore e Boncompagni con bandiera gialla che hanno fatto conoscere certa musica diversa dal pattume circolante,ora gente come loro non c'è più ,abbiamo a che fare con gnomi o meglio mezzi gnomi che messi insieme non fanno uno gnomo che vivacchiano coltivando il loro particulare,ma come giustamente dici tu questa adesso e' l'Italia un paese in cui la mediocrità regna triste
avatar
penny_lane
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 679
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : isola che non c'è

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016, 14:47

.......LE DICHIARAZIONI IPOCRITE dei dirigenti di queste case discografiche italiane si succedono regolarmente, evidentemente perche' leggono lamentale che ormai si colorano di connotazione di denuncia e che si elevano al cielo speriamo sempre in numero maggiore.....
1)LA PENULTIMA CHE HO LETTO ..."bisogna assolutamente investire sull'autorato affinche' le giovani leve possano avere il più appropriato repertorio a disposizione!"
(E' PROPRIO QUESTO IL GUAIO! ! bisogna investire invece -e saper riconoscere- il migliore tra gli artisti piu' giovani e COMPLETI ! Coloro che si possano distinguere per l'imprinting piu' innovativo ed adeguato ! PERCHE' SOLO COSI' SI POSSONO TAGLIARE IL MIGLIORE ABITO SU MISURA PERSE' STESSI ! DUE CUGNI E TRE PIEGHE DI CORREZIONE NON BASTANO ! ...L'autore fine a se' stesso che le case vogliono mantenere nel loro giardinetto magari di raccomandati , con accordi alla luce del sole E NON , puo' essere capace solo di comporre canzonette melodiche e malinconicamente sentimentalmente standardizzate "per la chiunque"! E' COSI' L'ARTE SI UCCIDE E LASI REGHELA A NICCHIA...

2)L'ULTIMA DICHIARAZIONE LA PIU' IPOCRITA MAI LETTA ! : "Basta con queste radio che non passano i giovani emergenti piu' talentusi!"
(ma se le radio si vendono al migliore offerente! e le major comunicano diktat sempre molto precisi : "questo lo passi x tot volte al giorno a queste ore.....e ne parli bene....questo altro non lo passi assolutamente ...e se lo nominano ospiti parlandone bene..... porta l'argomento su altro! )
Certo FORSE QUALCHE COSA CAMBIEREBBE( UTOPISTICAMENTE) SE LE LE RADIO NON RICEVESSERO queste offerte e diktact! "L'ERRORE" E' DA PARTE DI ENTRAMBI! MA PARTE DALLE MAJOR! Certo finche' le radio ricevono diktact ed offerte nulla mai potra' mutare!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016, 15:18

Speriamo bene Penny..........Mengoni se lo litigavano tutti per quel complesso di qualita' globali che aveva e che erano obiettivamente TRASPARENTI e RARISSIME ...
- la Cantieri non accetto' presuntuosamente per insicurezza e possessivita' alleanze prestigiose con l'estero perche' aveva paura di perdere per mancanza di sufficiente competenza, controllo e potere su lui...
- laSony capendo il valore di quelle potenzialita' , il fascino di marco sul quale avrebbero potuto interessatamente e territorialmente SPECULARE ( anche ora: lo mandano all'estero con il minimo sindacale possibile pur nell'ambito di un repertorio senza valore! a che punto di "perversione" arrivano nel gioco sporco anche attualmente!) . E sopratutto capirono " la debolezza imprenditoriale e manageriale della Cantieri " . Giocarono durissimo proprio ... e lui "per paura di volare da solo " ci e' cascato con tutte le scarpe!

Con gli Urban dipende........
- Quante qualita' dimostreranno di avere?
- Queste fanno e sempre piu' faranno gola alla Sony?
- Se li vorranno in esclusiva : GIOCHERANNO DURISSIMO... USERANNO TUTTE LE ARMI anartisticamente PIU' INDEGNE
- a questo punto...Quanto si sentiranno forti loro'?
- Quanto sta costruendo per loro Casa Lavica? ( che non mi sembra abbia solo loro..... ma una piccola scuderia no?) per sopperire all'eventuale"gioco sporco" della piu' potente Major? per"arginarlo"? Quanto competente e' CASALAVICA su piu' fronti RISPETTO ALLA CANTIERI?


TUTTO DIPENDE DA QUESTO :
Sai quele e' la loro fortuna? una minore versalitilita' e maggiore sicurezza in se' stessi ( tutto sommato sono 2...si possono incoraggiare vicendevolmente) rispetto a Marco, ......questo non sara' per loro un limite ma una fortuna....non credo che si farebbero affibbiare facilmente idiozie..... Spero percio' nella loro assoluta autosufficienza oltre che creativa, anche compositiva musicale e testuale....che forse il Mengoni pur avendo quintalate di creativita' (allora) .......testualmente e musicalmente evidentemente non era del tutto autosufficiente.....
CIAO! BUON POMERIGGIO!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 21 Gen 2016, 15:39

purosangue ha scritto:

2)L'ULTIMA DICHIARAZIONE LA PIU' IPOCRITA MAI LETTA ! : "Basta con queste radio che non passano i giovani emergenti piu' talentusi!"

per rispondere alla domanda che faceva Big nell'altro topic, é questa la dichiarazione che ho letto anch'io, da un manager di che casa? Warner? Non ricordo... una cosa pazzesca!!!!!
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14760
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016, 16:16

si forse hai ragione la prima Universal e la seconda Warner...... schizzo come un vampiro su mille fronti e mi posso confondere ..... ma e' uguale..discorso che vale per tutte .....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da bellaprincipessa il Gio 21 Gen 2016, 16:49

no, no, la mia era una domanda!
Universal, hai ragione tu!!!!
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14760
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Gio 21 Gen 2016, 18:57

Allora sara' lo stesso......non ricordo il nome e non me ne importa un piffero..in Italia si arriva a ricoprire certi ruoli con una incompetenza assurda.. nel mio lavoro mi mangio un esercito di uomini ( scusa Piedo) dei quali ciascuno guadagna il doppio circa di me..... in riunione se non mi conoscono...mi guardano da capo a piedi.. distratti...pensando ad una passeggiata di salute con me ...Non rompo mai il silenzio...mi lascio guardare bene bene..... ..mentre parlano, mi tolgo gli occhiali ( da sole)...li squadro uno aduno.... accavallando le gambe un poco scostata dal tavolo......mi alzo....mi faccio riguardare bene bene...sistemo le cartelline davanti a ciascuno e quando "attacco" ti assicuro "che per loro non e' affatto una passeggiata di salute, ma una arresa pressoche' immediata o quasi...! "...... stendiamo velo pietoso va' ....
Questo tizio di dirigente Universal allora sara' un addetto alla "comunicazione piu' ipocrita" per coprire tutto cio' che e' meschino...inadeguato sbagliato o superato...
Pensa che dissero a marco ( per convincerlo ad abbandonare Cantieri.......e quello che sto per dire in aggiunta alla mancata sponsorizzazione fu un vero e proprio plagio nei confronti di un essere umano fragile ed insicuro fuori dal palco...) "che il repertorio che aveva( che invece era in alcuni pezzi di Solo 2.0 - concettuale metafisico affascinante e musicalmente piu' attuale dell'attuale ) era pessimo, incomprensibile, cantato da lui in modo poco professionale con look inadeguato ...che le radio non avrebbero potuto mai mandare "quella roba"....Il tutto per fargli digerire questi pezzi seriali melanconico-sentimentali Canoviani.... E lui per provocazione si presento' a Sanremo con quella minestra posturalmente " immobile".......Roba da pazzi, quando la sue performances erano assolutamente sempre attoriali e pertinentissime a cio' che cantava... Mi prese un colpo! e non ebbi piu' speranze! Anche cantanti ancora in carriera forse Sony ( non seguo cantanti italiani ma alcuni mi informai, erano proprio della scuderia Sony ) a quel tempo in complicita' con la cd e per gelosia professionale...concordavano con la major....... Elisa dichiarava "ma sotto quel look che c'e'?" e la Nannini quando gli chiesero un parere su Marco rispose " che odorava di buono , che era bellissimo, ma che doveva cantare all'italiana in modo piu' lineare( infatti nei cd in studio ora la voce e' piatta, trattenuta, e di uno sdolcinato indigeribile".......e Giorgia "che la sua voce era troppo spesso sopra le righe" ...e Sangiorgi "che non lo inquadrava".......
Mentre coloro che non competevano piu' , cioe' grandi cantanti del passato italiani , lo osannavano compiaciutissimi e meravigliati della sua bravura e qualita'.......
E - dulcis in fundo- - ora che e' meno competitivo per loro perche' molto meno musicalmente e vocalmente e repertoriamente affascinante , quei cantanti italiani suindicati , cosi' come gli speakers radiofonici venduti, lo osannano.......
Troppa falsita' ed ipocrisia e troppi magheggi e brutture in questo paese !.....tutto cio' non porta a nulla.... piuttosto distrugge tutto......
ps.....non si puo' guardare la cafoneria di Gio'.......Emma paragonata a Lui diventa una principessa....c'e' una foto di lui in giacca di pelle verde sfosforescente di notte, e disturbante l'occhio umano per l'eccesso di vivacita' di cafoncolore di giorno....un macello.......
-Gio' va da Cattalan
-Mentre gli Urban ricevono folle agli store..e rilasciano intervista a PANORAMA.
-Madh orfano di Sanremo e' gia' chiuso a lavorare....
-E Mengoni se ne esce in spagnolo in Spagna e paesi latini con il singolo piu' brutto del nuovo album...il piu' brutto tra i brutti hanno scelto...
MAH!
ps ....sei di Montecarlo?....la conosco..... e Nizza...... e ho dormito a Saint-Jean-Cap-Ferrat ......ciao....!

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da penny_lane il Gio 21 Gen 2016, 20:28

se gli Urban ricevono folle  negli stores e rilasciano interviste senza prosopopea a Panorama significa che chi li ha puntati, persone di tutte le età si badi bene travolte dalla loro bravura e novità, ha visto giusto
Ora i talent dovrebbero servire a questo ,credo che l'appoggio della gente,non solo delle bimbette,dovrebbe essere la cartina di tornasole per individuare  chi raccoglie grandi consensi per poi puntare a tamburo battente su essi,che  portano soldi...invece questi soggettini preferiscono lo status quo e coltivare un orticello per conigli,ristretto...non capisco ecco
Casa Lavica ha degli artisti particolari,vai sul suo sito e vedrai,è casa giovane ma fresca e che può permettersi di coltivare i talenti,poi staremo a vedere
Anche su Sorrisi,eccoli
http://www.sorrisi.com/musica/concerti/gli-urban-strangers-live-sorrisi-con-team-e-last-part/
Circa Nizza ho mangiato da Boccaccio una paella buonissima e non posso dimenticare il museo di Chagall e Matisse,è molto meglio di Montecarlo e delle sue cene spettacolo allo Sporting club
Ho dormito all'Hermitage in occasione di un congresso......ma è troppo cartapesta per piacermi
avatar
penny_lane
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 679
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : isola che non c'è

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Salvo il Gio 21 Gen 2016, 22:14

Ho sentito l'intervista degli urban a sorrisi.com e hanno detto che gli è stato proposto di fare x factor e loro hanno accettato, nonostante non avrebbero mai mai di andare in un talent show. E' una consuetudine ricercare i concorrenti?? Magari è un'ovvietà ed è sempre stato fatto, ma io sono rimasto stupito. Se vanno a ricercarli o sono particolarmente bravi o il livello di quelli che si presentano è veramente basso

Salvo
Utente Junior: 0-15 post
Utente Junior: 0-15 post

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 15.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da piedonex il Ven 22 Gen 2016, 05:52

Salvo ha scritto:Ho sentito l'intervista degli urban a sorrisi.com e hanno detto che gli è stato proposto di fare x factor e loro hanno accettato, nonostante non avrebbero mai mai di andare in un talent show. E' una consuetudine ricercare i concorrenti?? Magari è un'ovvietà ed è sempre stato fatto, ma io sono rimasto stupito. Se vanno a ricercarli o sono particolarmente bravi o il livello di quelli che si presentano è veramente basso

Si, i concorrenti sono sempre stati contattati dallo staff del programma, lo ammisero anche i Bastard alla seconda edizione occhiolino
Il che non significa che ci sia qualche cosa che non va, semplicemente significa che, come in tutti i settori, per alzare la qualità, si cercano anche dei professionisiti poco conosciuti al pubblico.

Gli stessi Moseek sono anni che suonano, anche in occasioni importanti. Il che, come abbiamo potuto vedere, non garantisce la vittoria e in molti casi, neppure la finale.

avatar
piedonex
Admin Piedonex
Admin Piedonex

Messaggi : 23864
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Lombardia

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Ospite il Ven 22 Gen 2016, 08:46

........oppure i produttori che avevano gia' prima di entrare nel programma ( o persone competenti loro vicine) o discografici cui si sono presentati ma che vogliono essere sicuri che piacciano al pubblico, mandano del materiale per far ascoltare agli addetti x factoriani questi possibili talenti , in modo che possano ascoltare di cosa si tratti "presentandoli" come possibili "adeguati" o "possibili" partecipanti anche prima delle audizioni.

Sono stata sempre convinta che per Mengoni fu cosi'. Ora questa dichiarazone degli Urban me lo conferma.
Questo non vuol dire che cio' sia sbagliato, perche' chiunque puo' essere libero di mandare del materiale su un potenziale talento , infatti poi come tutti quel cantante o cantautore viene chiamato ad affrontare i provini. E la decisione finale spetta a tutti i giudici.
Per esempio di Mengoni e Madh ed Urban : mi sono convinta. per una serie di percezioni- che sia Morgan che Carcano che Fedez gia' li conoscessero auditivamente e li avessero sentiti prima delle audizioni con il materiale loro pervenuto . E che Morgan decise per Mengoni piu' che dai provini, da cio' che aveva sentito e che gli era stato fatto pervenire ( nonche' da una convinzione di uno degli addetti del programma che spinse molto per Mengoni convincendo Morgan definitivamente ) ........per Madh ed Urban invece, le audizioni hanno confermato una scelta che gia' ritenevano come possibile per Fedez .... perche' vocalmente e per genere gia' li conosceva prima delle audizioni (per il materiale a lui pervenuto e per la ricerca che fece sul web per conto suo.....)sono pressoche' certa .
Prlo di loro perche' su chi scelgo ai provini sto molto attentainncorso di tutto il programma....credo che questo avvenga abitudinariamente per tanti.....

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da bellaprincipessa il Ven 22 Gen 2016, 09:59

purosangue ha scritto:ps ....sei di Montecarlo?....la conosco..... e Nizza...... e  ho dormito a Saint-Jean-Cap-Ferrat ......ciao....!

Era per me il ps?
Si', abito in costa azzurra (Roquebrune Cap Martin, tra Mentone e Monaco) da 16 anni. Lavoro a Monaco, i miei figli sono nati qui e sono bilingue.
I posti "glamour" di Monaco li frequento per via del lavoro di moi marito ma dopo un po', sinceramente, Monaco la si evita occhiolino

Meglio Nizza, più "vera", offre tantissimo artisticamente parlando, é splendida, é multiculturale...

Comunque si vive bene qui. Il clima é fantastico, la spesa la faccio in Italia che é a un tiro di schoppo (e la qualità e i prezzi non sono confrontabili), pero' approfitto di tutto il "buono" che offre la francia (a partire dal sistema scolastico e parascolastico per i miei figli che é ottimo). Insomma, e chi si muove???? :neve:
avatar
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14760
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

Re: Musica, Media e Discografia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum