quando i vampiri facevano paura

Andare in basso

quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da dino75 il Mer 21 Lug 2010, 10:41

Da quando i vampiri hanno smesso di spaventare la gente? Da
quando lo spazio non è più l’ultima frontiera dell’uomo? Soprattutto perché?
Ricordo da piccolo la paura che incutevano certe figure orrorifiche quali
vampiri, licantropi, morti viventi e creature delle tenebre, terrorizzavano con
il loro incidere da animali assetati di sangue, cacciatori instancabili e mai a
dieta, certo l’elemento “romantico” li ha sempre accompagnati e anche
riguardando film come “lost boys” si poteva scorgere il mito del vivere eterno
e giovane ma alla fine il mostro era sempre il mostro, oggi cosa abbiamo:
discendenti effeminati di quei cari succhiasangue e vittime predestinate in
odore di libertinaggio acuta, uomini lupo fighetti e per nulla spauracchi, così
che la psiche che muove la paura ormai ha abbandonato i cari vecchi mostri per
inoltrarsi nel “soggetto umano” ovvero serial-killer, omicidi, criminali
incalliti, addio fantasia è tornato l’uomo e la paura non è più irreale ma
tremendamente vicina a noi: il nostro vicino, un nostro parente, uno
sconosciuto, la cronaca di tutti i giorni, che tristezza, poveri mostri li
abbiamo uccisi tutti; per non parlare della Fantascienza quella con la F
maiuscola, quella classica fatta di uomini che viaggiano fisicamente nel cosmo
che si scontrano con civiltà aliene o con pianeti inospitali, quella
fantascienza che faceva della “ragione umana” il vero deus ex machina di un
mondo fantastico e sorprendente, che ti apriva gli occhi, la mente e il cuore e
che ti spingeva fuori di casa a guardare il cielo e le stelle o ad immaginare
che sotto uno specchio di acqua vivessero le più incredibili creature, tutto
finito; adesso c’è la genetica umana, l’etere becero di un computer, quella
maledetta scena in cui Tom muove dei pannelli con le mani in “minority report”
(chissà se Spielberg si rendeva conto del guaio che stava facendo girando
quella scena) e lo spazio serve solo per far scontrare qualche nave spaziale,
tutto finito come gli astronauti di ritorno
al domani
di R. Hubbard si resero
conto di non appartenere più al tempo che gli consegna una terra futura, loro estemporanei pionieri
del futuro fanno paradossalmente parte del passato, non so voi ma io preferivo
quando al buio potevo dare forma alle creature più bizzarre e non ad un uomo
con un coltello, preferivo quando tra le stelle si intravedevano pianeti che
contenevano vita e sogni, preferivo chiudere gli occhi e trovarmi giù nell’oceano
fitto di creature meravigliosamente spaventose, la realtà è la più terrificante
delle ipotesi. La fantasia è morta?





In mezzo ad avvoltoi
basilischi scorpioni vipere linci scimmie sciacalli, in mezzo a mostri



Che grugniscono
latrano s’avventano con rostri, nell’infame serraglio di vizi e di passioni,



uno ce n’è più basso
più maligno più immondo che volentieri senza gesto alcuno né chiasso



della terra farebbe un
immenso sconquasso e in un solo sbadiglio ingoierebbe il mondo: la Noia.



ringrazio chi ha letto queste mie considerazioni in una giornata di luglio calda e lavorativa.
avatar
dino75
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1723
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Castellammare di Stabia

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da xenas il Mer 21 Lug 2010, 10:45

I vampiri non fanno più paure da quando sono stati trasformati in eroi.... è quello che si fa oggi, vedi mangano... I nuovi vampiri sono in strada e si chiamano extracomunitari, poveri, diversi e a loro si da una caccia senza quartiere....

Per la fantascienza guarda battlestar galactica, credo abbia gli elementi che cerchi....

La fantasia non è morta, l'abbiamo solo delegata ad altri....
avatar
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da dino75 il Mer 21 Lug 2010, 10:49

xenas ha scritto:I vampiri non fanno più paure da quando sono stati trasformati in eroi.... è quello che si fa oggi, vedi mangano... I nuovi vampiri sono in strada e si chiamano extracomunitari, poveri, diversi e a loro si da una caccia senza quartiere....

Per la fantascienza guarda battlestar galactica, credo abbia gli elementi che cerchi....

La fantasia non è morta, l'abbiamo solo delegata ad altri....

tutto tristemente vero, ma chi lo ha deciso? E perchè siamo arrivati a questo? La realtà ha ucciso la fantasia?

p.s. ho visto qualche puntata di battlestar galactica, non mi ha fatto una buonissima impressione, mi sembra un banale drama con ambientazione spaziale, comunque la mia riflessione era estesa a tutti i campi.
avatar
dino75
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1723
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Castellammare di Stabia

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da xenas il Mer 21 Lug 2010, 10:54

dino75 ha scritto:
xenas ha scritto:I vampiri non fanno più paure da quando sono stati trasformati in eroi.... è quello che si fa oggi, vedi mangano... I nuovi vampiri sono in strada e si chiamano extracomunitari, poveri, diversi e a loro si da una caccia senza quartiere....

Per la fantascienza guarda battlestar galactica, credo abbia gli elementi che cerchi....

La fantasia non è morta, l'abbiamo solo delegata ad altri....

tutto tristemente vero, ma chi lo ha deciso? E perchè siamo arrivati a questo? La realtà ha ucciso la fantasia?

p.s. ho visto qualche puntata di battlestar galactica, non mi ha fatto una buonissima impressione, mi sembra un banale drama con ambientazione spaziale, comunque la mia riflessione era estesa a tutti i campi.

no è la cultura. non puoi aver paura di una cosa che sai che non esiste... credo sia normale evoluzione. La fantasia invece la deleghiamo a cinema e tv quindi non dobbiamo più sforzarci di immaginare nulla. Anche i nostri sogni abbiamo delegato ad altri e infatti sono tutti uguali, soldi, potere e gloria...

PS: si alcune puntate ma merita e ha pure una morale sotto
avatar
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da dino75 il Mer 21 Lug 2010, 11:00

che triste considerazione, almeno la paura era sempre accompagnata dalla speranza, oggi cosa ci danno per avere fiducia? Alimentare la paura nel "diverso" sottolineando una diversità che di fatto non esiste e cercare di omologare la "vita" a favore della solita elite di miserabli uomini assetati di potere.
avatar
dino75
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1723
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Castellammare di Stabia

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da LucyGordon il Mer 21 Lug 2010, 11:01

La fantasia è stata accantonata e soppiantata da miti moderni e feroci: cellulari videogames internet TV ritmi ossessivi fra scuola e sports ... il tempo dei giochi della comunione con il prossimo è stata surrogata da questi nuovi miti.
Poi di quali mostri o paure si può fantasticare? Quando la realtà è tremendamente più atroce.

Gli adulti che non sanno difendere i propri figli.

San Giuliano 31 ottobre 2002
Beslan 3 settembre 2004.
avatar
LucyGordon
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6692
Data d'iscrizione : 11.03.10
Località : San Francisco provincia di Offida

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da xenas il Mer 21 Lug 2010, 11:08

dino75 ha scritto:che triste considerazione, almeno la paura era sempre accompagnata dalla speranza, oggi cosa ci danno per avere fiducia? Alimentare la paura nel "diverso" sottolineando una diversità che di fatto non esiste e cercare di omologare la "vita" a favore della solita elite di miserabli uomini assetati di potere.

nn volevo deprimerti. La paura è sempre stata un mezzo per il controllo sociale. I vampiri esistono da sempre nelle varie mitologie (ebraica, romana ecc). I morti che tornavano dalla tomba per far del male ai vivi, teorie rafforzate dalla normale decomposizione del cadavere che fa crescere capelli e unghie, dalla porfiria e da casi di morte apparente. Quindi le origini sono probabilmente dovute all'esistenza di persone diverse (i malati di porfiria)
avatar
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da dino75 il Mer 21 Lug 2010, 11:15

quindi ad ogni epoca i loro mostri per il controllo sociale, e a noi sono toccati extracomunitari, homosessuali e comunisti (questi ultimi esistono solo nella mente di Mr.B.)... mi verrebbe da dire checculo!
avatar
dino75
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1723
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Castellammare di Stabia

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da xenas il Mer 21 Lug 2010, 11:19

dino75 ha scritto:quindi ad ogni epoca i loro mostri per il controllo sociale, e a noi sono toccati extracomunitari, homosessuali e comunisti (questi ultimi esistono solo nella mente di Mr.B.)... mi verrebbe da dire checculo!

fossero solo questi... c'è la paura dei pedofili, che impedisce una semplice carezza ai bambini e limita il controllo sociale che prima veniva fatto dall'intera comunità su tutti i bambini, c'è la paura di perdere il lavoro, di diventare vecchi, di ammalarsi...di restare soli... tutte paure che prima non esistevano.... l'uomo aveva creato le comunità proprio per cacciare queste paure
avatar
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

Re: quando i vampiri facevano paura

Messaggio Da xenas il Mer 21 Lug 2010, 11:25

mi è venuta in mente...