G.A.S.Fo.M.

Pagina 39 di 40 Precedente  1 ... 21 ... 38, 39, 40  Seguente

Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Mar 26 Ott 2010, 16:50

miticaaaaaaa risate risate risate

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
Amantide_Religiosa
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da nonhol'età il Mar 26 Ott 2010, 17:25

Questo è coraggio, molti ragazzi dovrebbero prendere esempio da questa arzilla contestatrice e porre domande scomode nei momenti meno opportuni. Insomma dei disturbatori come Paolini ma con il
cervello innestato :urlouomo: sì sì!
nonhol'età
nonhol'età
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.02.10

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da mambu il Mar 26 Ott 2010, 19:51

Da TV7 News

Stangata agli evasori alla Sagra del Folpo di Trebaseleghe (PD)

Contestati ben 30 scontrini irregolari
mambu
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da mambu il Mar 26 Ott 2010, 20:00

Disordini per le discariche? per fare ordine ordino le cariche (Maroni)
mambu
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Mede@ il Mar 26 Ott 2010, 20:14

ROMA
Capezzone aggredito in strada
Il portavoce del Pdl colpito al volto con un pugno da uno sconosciuto che è poi fuggito

ROMA

Capezzone aggredito in strada

Il portavoce del Pdl colpito al volto con un pugno da uno sconosciuto che è poi fuggito


ROMA - Daniele Capezzone, portavoce nazionale del Pdl, è stato aggredito a pochi metri dalla sede di via dell'Umiltà da uno sconosciuto, che gli ha sferrato un pugno al viso e poi si è dileguato. Lo riferisce Gregorio Fontana, deputato del Popolo della libertà, tra i primi a soccorrere il collega insieme al coordinatore nazionale, Denis Verdini. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia.

IN OSPEDALE - Capezzone è stato subito soccorso e portato via in ambulanza. «Si tratta di un fatto gravissimo, sintomo di un clima avvelenato e di tensione che condanniamo», dice Fontana. Raggiunto telefonicamente, il portavoce del partito ha spiegato: «Ora non posso parlare, sto facendo degli accertamenti medici». Il deputato starebbe comunque abbastanza bene e non avrebbe riportato traumi importanti. (fonte Adnkronos).

http://www.corriere.it/politica/10_ottobre_26/capezzone-pdl-pugno_f3a54ca4-e126-11df-b5a9-00144f02aabc.shtml

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
Mede@
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da mambu il Mar 26 Ott 2010, 20:51

Mede@ ha scritto:ROMA
Capezzone aggredito in strada
Il portavoce del Pdl colpito al volto con un pugno da uno sconosciuto che è poi fuggito

è stato Mutu G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 905791
mambu
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Cantastorie il Mar 26 Ott 2010, 21:01

[quote="sophia"]cantastorie scrive:
Cantastorie ha scritto:Il giudice civile, richiamandosi ad una sentenza della Cassazione di dieci anni fa, ha dunque deciso di "equilibrare il risarcimento al reale valore del denaro nell'economia del Paese ove risiedono i danneggiati".
.....

32.000 euro su 150.000 euro ..ossia un quinto...lo shock nasce dal fatto che sia NON giusta una tal riduzione drastica..poi bisogna considerare se la vittima fosse regolarmente assunto ..se c'era o meno un'assicurazione contro infortuni & decesso...cmq lo shock secondo me nasce dal taglio d'accetta così pesante sulla quota di risarcimento....equiparare capisco..ma tranciare così...





In materia di morte sul lavoro ci sono due azioni: l'azione iure hereditatis per il danno alla salute ed alla vita del defunto, che spetta agli eredi-congiunti e l'azione iure proprio che riguarda il danno morale subito dai prossimi congiunti per la privazione del rapporto familiare che è l'azione di questa causa. Sono due azioni ben diverse.Ci sarà già stato un altro processo per la prima e con altre cifre.
In questa causa che riguarda invece solo il danno da shock-morale dei congiunti, hanno chiesto 72 mila euro e qualcosa per ciascun genitore. 16 mila e qualcosa per i due fratelli, pare senza allegazioni e prove dei parametri. Sono posizioni distinte da provare.Uno dei parametri fondamentali é la convivenza. Un altro é l'intervallo di tempo fra l'incidente e la morte.Un altro é la prova dell'intensità dei rapporti ad esempio fra fratelli. Questi non convivevano. In italia ci sono moltissime sentenze che liquidano zero ai fratelli non conviventi. Il giudice per i genitori ne ha liquidato la metà 32 e rotti ciascuno, ma sull'80% non sul 100%, che sarebbero stati 57 circa a testa se fossero stati soddisfatti tutti gli altri parametri. Cosa che non é accaduta.
Non c'è solo una sentenza di dieci anni prima. Il principio dell'ingiustificato arricchimento é regola ispiratrice in materia di responsabilità civile.
Ancora: nella sentenza c'é scritto che il convenuto ha opposto il principio dell'ingiustificato arricchimento e l'attrice non ha a sua volta contestato. Mi spiace ma in Italia vige il principio della non contestazione: ciò che non é contestato in giudizio é pacifico.
Sui profili dell'assunzione, polizza ed altro sono faccende completamente estranee [/b][/b]a questo processo. Non c'entrano nulla.


capito Sophie ...in sintesi la legge è stata applicata correttamente e la controparte straniera non ha contestato il Principio ingiustificato arricchimento....è il giornalista che non essendosi PRE-Informato ha fatto una macedonia invocando iniquità o disparità di trattamento che evidentemente non sono di questo caso...
grazie Avvucat chissà
Cantastorie
Cantastorie
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 16424
Data d'iscrizione : 30.09.09
Località : Catania

http://tuttiallopera.altervista.org/

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da mambu il Mar 26 Ott 2010, 21:02

Ringrazio anch'io Sophia per la pazienza e la chiarezza.

Forse ho capito persino io G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 27272
mambu
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Mede@ il Mar 26 Ott 2010, 21:36

«Ho appena finito i controlli all'ospedale, ora sono tornato a casa, ho bisogno di riposare». Daniele Capezzone risponde al telefono con voce bassa. Dopo l'aggressione subita qualche ora fa in via dell'Umiltà e gli accertamenti medici all'ospedale Santo Spirito, il portavoce nazionale del Pdl è tornato nella sua abitazione. In tanti lo hanno chiamato per esprimergli la solidarietà, tutto lo stato maggiore del partito (ma anche ministri e parlamentari) ha condannato l'episodio: «Una vile aggressione, dimostra che ci troviamo in un clima di tensione e odio che preoccupa».

AGGRESSIONE A VIA DELL'UMILTÀ Il portavoce nazionale del Pdl Daniele Capezzone è stato vittima di un'aggressione a pochi metri dalla sede di via dell'Umiltà a Roma. Pare che uno sconosciuto gli abbia sferrato un pugno in faccia prima di dileguarsi. La notizia è riportata dal sito di Repubblica, che ha raccolto la testimonianza del deputato del Popolo della Libertà Gregorio Fontana, che ha soccorso il collega insieme a Denis Verdini, il coordinatore nazionale del partito. "Si tratta di un fatto gravissimo, sintomo di un clima avvelenato e di tensione che condanniamo", ha affermato Fontana. Capezzone è stato immediatamente soccorso e portato via in ambulanza. "Non posso parlare, sto facendo degli accertamenti", è stata la dichiarazione del portavoce.

BRUNETTA: "CLIMA AVVELENATO" «Totale solidarietà e vicinanza all'amico Daniele Capezzone. Da tempo metteva in guardia il Paese da un clima politico avvelenato, che tanti seminatori di odio non esitano ad alimentare con un linguaggio violento. Purtroppo (per lui e per tutti noi) anche questa volta ha avuto ragione». È quanto si legge in una nota del ministro della P.A., Renato Brunetta

CICCHITTO: "TOTALE SOLIDARIETÀ" «Esprimiamo una totale solidarietà a Daniele Capezzone aggredito in via Umiltà e rileviamo che l'atmosfera peggiora sempre di più a causa dell'esistenza di uno squadrismo di sinistra che accentua col passare del tempo la sua arroganza e la sua aggressività. Il noto network dell'odio sta producendo effetti nefasti sempre più visibili». Così Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera.

BONAIUTI: "VIOLENZA INSOPPORTABILE" «Esprimo solidarietà a Daniele Capezzone per l'ignobile aggressione di cui è stato oggetto. Purtroppo questo gesto è la conferma di un clima di violenza insopportabile nella politica italiana». È quanto dichiara il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti.

SANTANCHÈ: "ODIO POLITICO" «L'aggressione a Daniela Capezzone è un fatto gravissimo, frutto di un clima avvelenato dove l'odio politico sta facendo passare sempre di più dalle calunnie e dalle offese, alle vie di fatto». Lo dichiara in una nota Daniela Santanchè, Sottosegretario all'Attuazione del Programma di Governo, la quale si è recata «al pronto soccorso dell'ospedale per esprimere piena solidarietà al Portavoce del Pdl e per sincerarsi delle sue condizioni di salute». «Spero - conclude la nota - che al più presto venga fatta luce su questo ennesimo episodio di violenza, la cui matrice va ricercata nei cattivi maestri che istigano odio politico ogni giorno».

BRAMBILLA: "PROPAGANDA DI ODIO" «Esprimo la mia piena solidarietà a Daniele Capezzone, aggredito per strada a pochi passi dalla sede romana del Pdl. C'è chi fa propaganda di odio e non perde occasione per segnare a dito il nemico. Ecco gli effetti nefasti di questa campagna». Ad affermarlo in una nota è il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, in merito all'aggressione subita oggi da Daniele Capezzone

VENDOLA: "GESTO ODIOSO" «La solidarietà di Sinistra Ecologia Libertà a Capezzone , con l'augurio di una pronta guarigione, e la certezza che le forze dell'ordine faranno luce su questo gesto odioso di cui è stato vittima il portavoce del PDL». È quanto scrive Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà in un telegramma dopo aver appreso dell'aggressione a Daniele Capezzone, che ha ricevuto un pugno da uno sconosciuto davanti alla sede del partito a Roma. Lo rende noto l'ufficio stampa nazionale di Sel.

FRANCESCHINI: "IGNOBILE AGGRESSIONE" «A nome di tutto il gruppo del Pd esprimo solidarietà al portavoce nazionale del Pdl, Daniele Capezzone, vittima di una ignobile aggressione che condanniamo con fermezza. Inviterei anche gli esponenti di maggioranza che si sono subito affrettati a dire che la responsabilità è di uno squadrismo di sinistra e di un network dell'odio a riflettere prima di parlare». Così il presidente dei deputati del Pd, Dario Franceschini.

BUTTIGLIONE: "MASSIMA SOLIDARIETÀ" «Massima solidarietà a Daniele Capezzone aggredito per le vie di Roma, episodio inqualificabile che denuncia il rischio di degrado cui stiamo arrivando. Questi episodi si ripetono ormai con troppa frequenza. Il mondo politico e della comunicazione deve avere un sussulto di responsabilit… per riportare nell'ambito della dialettica politica i contrasti che rischiano di diventare delegittimazione politica e incitamento all'odio, che poi qualcuno raccoglie». Lo afferma Rocco Buttiglione, presidente dell'Udc.

POLVERINI: "PUNIRE IL RESPONSABILE" «A Daniele Capezzone esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà dopo l'aggressione subita». È quanto dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, auspicando che «il responsabile di questa aggressione sia prontamente rintracciato e punito. Si tratta di un episodio grave - aggiunge - che va condannato con fermezza. Occorre riportare il confronto politico nell'alveo di una sana e democratica dialettica, il dissenso non può e non deve tradursi in demonizzazione dell'avversario né degenerare in gesti violenti».

GASPARRI E QUAGLIARIELLO SOLIDALI «Esprimiamo piena e convinta solidariet… nostra personale e a nome di tutto il gruppo del Popolo della Libertà del Senato all'amico Daniele Capezzone aggredito nei pressi della sede del PdL». Lo affermano Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello, presidente e vicepresidente vicario del gruppo del Pdl al Senato. «Un bruttissimo episodio - prosegue la nota congiunta dei vertici PdL del Senato - purtroppo frutto di un clima politico dominato da insulti e durissimi attacchi verbali. Occorre, prima che sia troppo tardi, un maggior senso di responsabilità per fermare i predicatori d'odio e riportare la politica a una normale dialettica».

BERSANI: "PERSEGUIRE IL RESPONSABILE" Il segretario del Partito democratico ha espresso la propria solidarietà e quella del partito a Daniele Capezzone per l'odiosa aggressione subita. «Questi atti - ha detto Bersani - sono gravi. I responsabili vanno subito individuati e perseguiti»

http://www.leggo.it/articolo.php?id=87288

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
Mede@
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da mambu il Mar 26 Ott 2010, 21:43

Ma cosa ci faceva Capezzone in via dell'Umiltà?

fuori luogo... ad essere gentili
mambu
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Mede@ il Mar 26 Ott 2010, 21:45

mambu ha scritto:Ma cosa ci faceva Capezzone in via dell'Umiltà?

fuori luogo... ad essere gentili

No io mi domando, ma tutte mo ste aggressioni? bah!

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
Mede@
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da rossadavino il Mar 26 Ott 2010, 21:47

solo mun pugno in faccia? e non è riuscito a farselo?
rossadavino
rossadavino
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 7187
Data d'iscrizione : 06.10.09
Località : Ortona

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da mambu il Mar 26 Ott 2010, 21:49

Mede@ ha scritto:
mambu ha scritto:Ma cosa ci faceva Capezzone in via dell'Umiltà?

fuori luogo... ad essere gentili

No io mi domando, ma tutte mo ste aggressioni? G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 905791

rossadavino ha scritto:solo mun pugno in faccia? e non è riuscito a farselo?

malpensanti G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 6216

contigue ai terroristi siete G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 779630
mambu
mambu
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 11962
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Brabante del Friuli

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da rossadavino il Mar 26 Ott 2010, 21:52

poverino si vede ca nna pizzutu nu chiov G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 633209
rossadavino
rossadavino
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 7187
Data d'iscrizione : 06.10.09
Località : Ortona

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Mede@ il Mar 26 Ott 2010, 21:58

Ioooooooooooo??? naaaaaaaah! naaaaaaaah! angelo

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
Mede@
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da VivaMatteo il Mer 27 Ott 2010, 09:13

Mede@ ha scritto:
mambu ha scritto:Ma cosa ci faceva Capezzone in via dell'Umiltà?

fuori luogo... ad essere gentili

No io mi domando, ma tutte mo ste aggressioni? bah!

Già...molto strano... chissà Che siano pagati da loro stessi "gli aggressori"??? sorrisodiscuse
VivaMatteo
VivaMatteo
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4855
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Aci Catena (Ct)

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da rossadavino il Mer 27 Ott 2010, 09:18

VivaMatteo ha scritto:
Mede@ ha scritto:
mambu ha scritto:Ma cosa ci faceva Capezzone in via dell'Umiltà?

fuori luogo... ad essere gentili

No io mi domando, ma tutte mo ste aggressioni? G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 905791

Già...molto strano... G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 297113 Che siano pagati da loro stessi "gli aggressori"??? G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 257163

come Belpietro? G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 842886
rossadavino
rossadavino
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 7187
Data d'iscrizione : 06.10.09
Località : Ortona

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Gaufre il Mer 27 Ott 2010, 10:46

Borse di studio, gli atenei
contro Cota


Il Governatore tira dritto: basta pagare al posto di altri
L’assessore Cirio: il progetto
alla conferenza Stato-Regioni


ANDREA ROSSI

TORINO

Chi aveva interpretato le parole del Governatore - «in futuro borse di studio solo agli studenti piemontesi» - come una boutade, ieri si è dovuto ricredere. La Regione è davvero intenzionata a rivedere tutto. Tra qualche giorno solleverà il tema in Conferenza Stato-Regioni, chiedendo che ciascun territorio paghi gli studi dei suoi giovani.

Il ragionamento di Roberto Cota è chiaro. Ieri è toccato all’assessore all’Istruzione Alberto Cirio - che però non ha la delega all’Università, in capo al presidente - riprenderlo: «I dati parlano chiaro: poco più di 10 mila studenti usufruiscono delle borse di studio per un totale di 25,5 milioni erogati dalla Regione; quasi la metà, 11 milioni, serve a finanziare 3.942 borsisti residenti in altre regioni». Dati che spingono la giunta a chiedere una radicale controriforma: «In tempi di risorse limitate non possiamo continuare così», spiega Cirio, «oltretutto se i soldi vanno spesso a chi proviene da territori molto più ricchi, come la Sicilia».

Non sarà facile. La legge del 1991, che disciplina il diritto allo studio, e i decreti ministeriali del 2001 cozzano non poco con le intenzioni di Cota: ogni regione deve finanziare i giovani che studiano sul proprio territorio, indipendentemente da dove provengono. «Ed è una norma saggia», dice il pro rettore del Politecnico Marco Gilli. «Rispetto le scelte della Regione e comprendo le difficoltà del momento, però privilegiare la terra d’appartenenza non risponde a logiche meritocratiche. Rischia di accentuare quel provincialismo che è uno dei mali italiani».

Nel nostro Paese ci sono pochi studenti stranieri e la mobilità interna è ridotta, numeri che ci penalizzano nelle classifiche internazionali. In questo panorama Torino rappresenta un’eccezione. «Il 30 per cento dei nostri studenti proviene da fuori regione», dichiara Gilli. «La capacità di attrarre ragazzi di talento è quel che caratterizza i grandi atenei. Per riuscirci, però, servono finanziamenti a chi non ha i mezzi». Anche il prorettore dell’Università Sergio Roda è perplesso: «La diminuzione delle borse, finora fiore all’occhiello del Piemonte, può penalizzare la nostra capacità attrattiva. E sappiamo quanto pesi nelle valutazioni che poi determinano i finanziamenti del ministero agli atenei».

Il Piemonte è una delle nove regioni italiane a garantire borse di studio a tutti gli idonei, spendendo oltre 25 milioni l’anno. Il 38 per cento dei 10.214 borsisti non è piemontese. Il tasso di borsisti sul totale degli iscritti è più alto rispetto alla media italiana. L’entità del contributo è tra le più basse, ma non ha impedito negli ultimi anni che il numero di studenti provenienti dal resto d’Italia aumentasse di molto.

Sul fronte politico le parole del governatore hanno aperto una sorta di fuoco di sbarramento trasversale. A parte Lega e Pdl ieri su Cota si è abbattuta una gragnuola di critiche da Pd, Italia dei Valori, Sinistra e libertà, Federazione della sinistra, e perfino Futuro e Libertà. Anche la presidente dell’Edisu Maria Grazia Pellerino contrattacca: «Quando il governatore sostiene che ci sarebbero alcuni fondi stanziati e mai spesi, non dice il vero. Tutte le risorse erogate dalla Regione sono state puntualmente impiegate per i servizi che ci competono».

La giunta, comunque, intende andare avanti. «Siamo consapevoli che gli studenti fuori sede possano rappresentare un interesse economico per il territorio, ma questo non può essere fatto a scapito dei nostri giovani», conclude Cirio.



http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/372804/


Semplicemente vergognoso. Già studiare fuori sede è oneroso, così per molti diventerà impossibile.
Senza tener conto del fatto che non si premia l'eccellenza, ma la residenza.
Gaufre
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da sophia il Mer 27 Ott 2010, 15:02

mambu ha scritto:Ringrazio anch'io Sophia per la pazienza e la chiarezza.

Forse ho capito persino io G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 27272
E di che cosa ragazzi. Sono io che ringrazio voi per esservi posti dei dubbi.
Il giornalista credo fosse in buona fede, ma a digiuno della complessità della materia e dell'incertezza e frammentazione del nostro diritto. Gli avvocati danno giudizi variabili e le sentenze non sono sempre il top, anche solo per legittima ermeneutica, ma sono perfettibili , per questo ci sono due gradi di giudizio, oltre al terzo di legittimità. Quella a parer mio é una sentenza normale come tante né meglio, né peggio.
Le parti se lo riterranno conveniente, potranno impugnarla in appello per ogni singolo profilo di merito: concorso di colpa, adeguamento al costo della vita del luogo di residenza, rapporto col principio di ingiustificato arricchimento, valutazione di un contemperamento con altri cardini, ma sempre nel corretto ambito giudiziale e secondo le regole processuali.
Baci a tutti ciao ciao
sophia
sophia
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 12.03.10

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da xenas il Mer 27 Ott 2010, 15:05

sophia ha scritto:
mambu ha scritto:Ringrazio anch'io Sophia per la pazienza e la chiarezza.

Forse ho capito persino io G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 27272
E di che cosa ragazzi. Sono io che ringrazio voi per esservi posti dei dubbi.
Il giornalista credo fosse in buona fede, ma a digiuno della complessità della materia e dell'incertezza e frammentazione del nostro diritto. Gli avvocati danno giudizi variabili e le sentenze non sono sempre il top, anche solo per legittima ermeneutica, ma sono perfettibili , per questo ci sono due gradi di giudizio, oltre al terzo di legittimità. Quella a parer mio é una sentenza normale come tante né meglio, né peggio.
Le parti se lo riterranno conveniente, potranno impugnarla in appello per ogni singolo profilo di merito: concorso di colpa, adeguamento al costo della vita del luogo di residenza, rapporto col principio di ingiustificato arricchimento, valutazione di un contemperamento con altri cardini, ma sempre nel corretto ambito giudiziale e secondo le regole processuali.
Baci a tutti ciao ciao

un giornalista serio dovrebbe sapere queste cose......
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da sophia il Mer 27 Ott 2010, 15:08

VivaMatteo ha scritto:
Mede@ ha scritto:
mambu ha scritto:Ma cosa ci faceva Capezzone in via dell'Umiltà?

fuori luogo... ad essere gentili

No io mi domando, ma tutte mo ste aggressioni? bah!

Già...molto strano... chissà Che siano pagati da loro stessi "gli aggressori"??? sorrisodiscuse
...ma mambu, mai luogo fu più appropriato per consentire una riflessione teoretica di Capezzone sul valore di certe virtù, tipo l'onestà, la verità, l'umiltà appunto, rispetto al tenore medio delle sue dichiarazioni.
sudo freddo sorrisodiscuse


Ultima modifica di sophia il Mer 27 Ott 2010, 16:04, modificato 1 volta
sophia
sophia
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 12.03.10

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da xenas il Mer 27 Ott 2010, 15:13

è imbarbarimento non pensare che certe cose non vanno fatte? o è umanamente comprensibile che un uomo arrogante che usa le tv per insultare e distorcere i fatti possa, in persone aggressive suscitare una reazione spropositata? a chi di voi si è stretto il cuore nel sentire la notizia?
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Mede@ il Mer 27 Ott 2010, 15:53

Masi taglia tutto tranne la fidanzata

Su Rai2 il nuovo programma condotto da Ingrid Muccitelli. Domani le nomine: la prediletta Susanna Petruni direttore della seconda rete

Dicono che Mauro Masi sia preoccupato per i conti Rai: il passivo in bilancio (-130 milioni di euro), la voragine entro un paio di anni (-650 milioni), la diffidenza di banche e creditori. E poi dicono che per Ingrid Muccitelli, l’ultima fidanzata del direttore generale, sia disposto a uno strappo. Un regalino per l’ex giornalista di Omnibus e protagonista di Insieme sul due: un settimanale di economia in tarda serata su Raidue, dieci puntate che andranno in onda dal prossimo 3 gennaio assieme a Barbara Carfagna, conduttrice del Tg1 di Augusto Minzolini. Masi ha evitato il periodo di garanzia che, per ascolti e share, divide la torta pubblicitaria tra il servizio pubblico e i concorrenti privati come Mediaset, La7 e Sky.

Il programma è scivolato nei palinsesti di luglio, bloccato a settembre, riemerso un paio di giorni fa: adesso viale Mazzini – confermano fonti qualificate – dovrà valutare la proposta di Raidue. Per il momento c’è una scheda informativa, aspettando titolo e matricola: il nome dei produttori, la fascia oraria e la tipologia di trasmissione. Sarà la multinazionale Endemol, controllata al 33 per cento da Mediaset (e dunque da Silvio Berlusconi), a preparare i contenuti per il settimanale di Carfagna e Muccitelli. Una società esterna significa nuovi costi e nuovi contratti, proprio nei giorni dei tagli annunciati, di trattative (saltate) con i sindacati per un piano industriale di lacrime e sangue. Non c’è bisogno di frugare nella memoria, appena quindici giorni fa, Masi ha chiesto a Roberto Benigni di ridursi l’ingaggio per Vieni via con me di Roberto Saviano e Fabio Fazio. Risultato: il premio Oscar sarà ospite a titolo gratuito, la rubrica di Carfagna-Muccitelli avrà un prezzo. Che per una bozza di palinsesto esordirà a gennaio, ma potrebbe slittare: non per una retromarcia di Masi, piuttosto per la confusione di Raidue.

Congelato per il ponte estivo, torna d’attualità il “pacchetto di nomine”, definizione di viale Mazzini, all’ordine del Consiglio di amministrazione di domani: una serie di cambi al vertici di reti generaliste e digitali. Traballa (e da tempo) la direzione di Massimo Liofredi. Attenti osservatori di viale Mazzini fanno notare un’agenzia di lunedì: Liofredi snocciolava i successi di Raidue. Più che un manifesto di share era un biglietto d’addio. La poltrona dell’ex cantante dei Kristal è al centro di un baratto politico tra Pdl e Carroccio: la leghista Giovanna Bianchi Clerici voterà Susanna Petruni (Tg1) soltanto se Franco Ferraro sarà l’erede di Corradino Mineo a Rainews.

E per trovare una soluzione, senza rischiare tonfi, ieri Masi ha riunito i cinque consiglieri di maggioranza nel suo ufficio: i berlusconiani Alessio Gorla e Antonio Verro, l’ex finiano (?) Guglielmo Rositani, il tecnico Angelo Maria Petroni e appunto la Bianchi Clerici. È finita l’esperienza al secondo canale di Liofredi, già dirottato – secondo un foglio che circola in Rai – ai servizi per i diritti sportivi. Pronto un contentino per Mineo, promozioni per i finiani – come per sancire un patto di governo – Gianni Scipione Rossi (Rai Parlamento) e Roberto Rosseti (coordinamento sedi regionali).
E poi un mucchio di cariche per il digitale terrestre, in bilico Carlo Freccero a Rai4, commissariato da una lettera di Masi poi invalidata dal Collegio dei sindaci. A viale Mazzini temono i ricorsi al Tribunale del Lavoro: polemiche, risarcimenti e reintegri. Ma per Mineo e Liofredi sarà inevitabile fare causa all’azienda. Entrambi l’avevano pensato già la scorsa estate. I sindacati hanno mollato Masi perché poco credibile: prima ordina sacrifici poi dispensa poltrone e regala programmi. E per Report la copertura legale è sempre più incerta: “Ce la tolgono? Vuol dire che non ci vogliono”, dice Milena Gabanelli a FareFuturo.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/27/masi-taglia-tuttotranne-la-fidanzata/73812/

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 IngridMuccitelli202

_________________________________
***Metamorgan***
***QQMI***
***MARCOSANTORO***
Mede@
Mede@
Admin Medea
Admin Medea

Messaggi : 26469
Data d'iscrizione : 22.09.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da sophia il Mer 27 Ott 2010, 16:02

[quote="Cantastorie"]
sophia ha scritto:cantastorie scrive:
Cantastorie ha scritto:




capito Sophie ...in sintesi la legge è stata applicata correttamente e la controparte straniera non ha contestato il Principio ingiustificato arricchimento....è il giornalista che non essendosi PRE-Informato ha fatto una macedonia invocando iniquità o disparità di trattamento che evidentemente non sono di questo caso...
grazie Avvucat chissà
Il principio di ingiustificato arricchimento si applica sovente in materia di danni se sollevato. Dire che l'applicazione in questo caso sia scorretta o corretta in assoluto é impossibile giuridicamente, salvo che si pronunciasse il legislatore o la corte costituzionale. Si può solo dire che era un'interpretazione plausibile e consentita.
Se consideri che spesso le sezioni della stessa Cassazione non sono d'accordo tra loro, ma sulle stesse questioni vi sono sentenze che dicono cose diverse, pur con ragionamenti logici, e che differenze di liquidazione ci sono appunto pure in Italia (ogni tribunale ha proprie tabelle per la liquidazione dei danni macropermanenti ad es.motivate proprio in base al costo della vita), ti fai un'idea del fatto che quella é un'interpretazione legittima (peraltro fatta sulla base di un precedente fatto da giudici della cassazione) che però altrettanto plausibilmente può anche essere disattesa da un altro giudice.
Un testo molto bello di filosofia del diritto reca in copertina l'immagine di una via così intitolata:
Via Del Malcontento,
già Via Della Giustizia. sudo freddo
sophia
sophia
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 12.03.10

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da xenas il Mer 27 Ott 2010, 16:47

http://kabul.corriere.it/2010/10/i_paparazzi_della_violenza.html
I paparazzi della violenza
Scritto da: Davide Frattini alle 11:36

João Silva era l’unico del Bang-Bang Club a non essere mai stato ferito. Ha fotografato il cadavere dell’amico Ken Oosterbroek, ammazzato da una pallottola vagante, sta a fianco di Greg Marinovich ogni volta (quattro) che viene colpito, ha accompagnato il feretro di Kevin Carter, ucciso dalle ferite che uno si porta dentro e dal monossido di carbonio esalato dal motore del suo pick-up rosso: aveva collegato una canna di gomma al tubo di scappamento. Sabato, in Afghanistan, embedded con le truppe americane per il New York Times, João Silva ha perso le gambe su una mina sepolta nella sabbia dai talebani.
Il Bang-Bang Club nasce quando quattro giovani sudafricani bianchi decidono di documentare le atrocità nei sobborghi di lamiera e un settimanale di Johannesburg si inventa quel nome per i «paparazzi» della violenza. Il Bang-Bang Club muore quando muoiono due dei suoi membri. Quattro anni, tra il 1990 e il 1994, dalla liberazione di Nelson Mandela alla sua elezione, primo presidente nero del Paese. In mezzo, i premi Pulitzer, gli orrori, la desolazione e una storia che non finisce come non finiscono le guerre.
A terra, dilaniato, Silva ha alimentato la leggenda del gruppo (il mito è adesso diventato film con Ryan Philippe tra i protagonisti) chiedendo ai soldati che lo soccorrevano di passargli il pacchetto delle sigarette e continuando a fotografare mentre cercavano di fermare l’emorragia. Come aveva continuato a scattare quando Oosterbroek viene centrato dal proiettile, nella township di Tokoza. L’idea che quello sia stato l’ultimo gesto per l’amico, fotografarlo da morto, l’ha tormentato. «Anch’io sono stato ferito quel giorno. João mi ha messo al riparo, poi è corso da Ken — ricorda Greg Marinovich —. Ha preso poche immagini, diciamo venti, con un’esposizione di 1/250. Su dieci minuti, vuol dire che ha fotografato per meno dell’1% del tempo. Eppure la gente si è convinta che fosse preoccupato solo di quello e non di come stessimo noi».
Anche Kevin Carter viene chiamato avvoltoio. Un avvoltoio con l’obbiettivo che lascia passare mezz’ora per inquadrare una bambina ingobbita dalla fame, mentre striscia per cercare di raggiungere un centro di aiuto nel Sudan devastato dalla carestia. Un avvoltoio, vero, tallona la piccola, ha scommesso che non ce la possa fare. «Speravo che l’uccello aprisse le ali per ottenere un effetto più forte, ho aspettato e aspettato - ha raccontato Carter -. E’ stato inutile, ho scattato e poi l’ho cacciato via con una pedata». Quando la foto viene pubblicata in prima pagina sul New York Times, tutti vogliono sapere che fine abbia fatto la bimba. E’ sopravvissuta? «Non ne ho idea, me ne sono andato sotto un albero a piangere, parlare con Dio e pensare a mia figlia». Nel maggio del 1994, per quell’immagine vince il Pulitzer. La ragazzina diventa il suo incubo. «L’uomo che sta lì a mettere a fuoco la sofferenza della bambina — scrive il St. Petersburg Times — è il vero predatore sulla scena». Due mesi dopo aver ricevuto il premio più importante per un giornalista, Carter guida il suo pickup verso il Braamfonteinspruit, il ruscello dove andava a giocare da bambino, parcheggia sulla riva e si uccide. Oosterbroek era stato ammazzato in aprile. Kevin lascia un biglietto sul sedile del passeggero: «Sono depresso... senza telefono... soldi per l’affitto... soldi per gli alimenti a mia figlia... soldi per i debiti... soldi!!! Sono perseguitato dai ricordi degli omicidi e dei cadaveri e della rabbia e del dolore... dei bambini affamati o feriti, degli uomini folli dal grilletto facile, spesso la polizia, dei boia. Vado a raggiungere Ken, se sarò così fortunato».
Kevin che si era scolato una bottiglia di bourbon perché aveva perso uno scatto importante (impegnato a cambiare il rullino, mentre un poliziotto nero freddava un estremista bianco), Kevin che fumava marijuana mischiata con il Mandax per sedare l’angoscia, si portava dentro i dilemmi che João Silva ha portato in Iraq e Afghanistan. «Non siamo drogati di adrenalina. Non c’è adrenalina nel camminare in mezzo ai cadaveri per provare a documentare la realtà di un genocidio — ha detto un anno fa Silva al collega Michael Kamber —. Ho visto così tanta gente morire o restare ferita, non escludo che un giorno toccherà a me, però sento l’obbligo come giornalista di testimoniare quello che succede. Credo che il messaggio sia importante. Magari nessuno cambierà opinione o prenderà una posizione, ma il messaggio è importante».
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

G.A.S.Fo.M. - Pagina 39 Empty Re: G.A.S.Fo.M.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 39 di 40 Precedente  1 ... 21 ... 38, 39, 40  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum