diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da xenas il Mar 07 Feb 2012, 17:51

xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da lepidezza il Mar 07 Feb 2012, 17:58

ma a te sta bene il modello marchionne quindi?
Un lavoratore che non può tutelarsi perchè è rappresentato in un sindacato,e deve sotostare a minacce e accettare senza fiatare le condizioni che l'imprenditore gli riserva altrimenti perde il posto?
la prospettiva di schiavitù a vita con il ricatto di un licenziamento sempre più facile?
con questi banchieri( in italia come in grecia al governo) che chiedono sacrifici e rinunce a diritti a un popolo per renderlo più schiavizzabile di quanto lo sia già?
da quando l'articolo 18 è un ostacolo alla crescita Xenas?
davvero incide?
se è un non problema che spiegazione ti sei data a questo progetto necessario da parte di monti e fornero?
la letterina di trichet e draghi di quest'estate sai cosa ci chiedeva di fare?
se ti cerchi la letterina di quest'estate mandata da trichet al nostro paesino capirai che i "suggerimenti" elencati altri non sono che il programma di governo di questo esecutivo.

lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da lepidezza il Mar 07 Feb 2012, 17:59

xenas ha scritto:http://www.hugef-torino.org/site/index.php?id=27&t=articolo_secondo_livello&m=extra

studi genetici sul sistema immunitario


CV http://medicina.campusnet.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=sdeaglio

fa ricerca sul cancro.... ma ben vengano i fondi!!!!!
già deve essere la sola ricercatrice sul cancro in italia con un buon curriculum..
e deve essere una illusa ad avere en due posti fissi ottenuti solo con le 20 pagine del suo curriculum.

lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da xenas il Mar 07 Feb 2012, 18:02

lepidezza ha scritto:ma a te sta bene il modello marchionne quindi?
Un lavoratore che non può tutelarsi perchè è rappresentato in un sindacato,e deve sotostare a minacce e accettare senza fiatare le condizioni che l'imprenditore gli riserva altrimenti perde il posto?
la prospettiva di schiavitù a vita con il ricatto di un licenziamento sempre più facile?
con questi banchieri( in italia come in grecia al governo) che chiedono sacrifici e rinunce a diritti a un popolo per renderlo più schiavizzabile di quanto lo sia già?
da quando l'articolo 18 è un ostacolo alla crescita Xenas?
davvero incide?
se è un non problema che spiegazione ti sei data a questo progetto necessario da parte di monti e fornero?
la letterina di trichet e draghi di quest'estate sai cosa ci chiedeva di fare?
se ti cerchi la letterina di quest'estate mandata da trichet al nostro paesino capirai che i "suggerimenti" elencati altri non sono che il programma di governo di questo esecutivo.


non mi leggi. Ho detto nuovi assunti, ho detto cambiare il modello, un unico contratto cocopro vietati, precari vietati, in europa ti licenziano quando vogliono, ma trovi altri lavori e lo stato sociale nel frattempo ti sostiene, ti aiuta a ricominciare ma mica con l'elemosina della cassa integrazione. Bisogna cambiare il sistema, nisogna pensare ai nostri figli, al fatto che devon avere un futuro, che può essere diverso dal nostro ma non necessariamente peggiore.

Non sono quindi a priori contraria a limitazioni all'articolo 18, ma a certe condizioni. Quelle che ho letto non mi dispiacevano. Se mi licenzi e mi dai 36/48 mensilità magai mi posso aprire una attività....
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da xenas il Mar 07 Feb 2012, 18:04

lepidezza ha scritto:
xenas ha scritto:http://www.hugef-torino.org/site/index.php?id=27&t=articolo_secondo_livello&m=extra

studi genetici sul sistema immunitario


CV http://medicina.campusnet.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=sdeaglio

fa ricerca sul cancro.... ma ben vengano i fondi!!!!!
già deve essere la sola ricercatrice sul cancro in italia con un buon curriculum..
e deve essere una illusa ad avere en due posti fissi ottenuti solo con le 20 pagine del suo curriculum.


vabbè.... discussione inutile. Punire una preparata perchè non è sfigata come gli altri...... invece di pretndere che tutti abbiano le stesse cose. E non tutti i ricercatori sono bravi e non tutti fanno buona ricerca.
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da lepidezza il Mar 07 Feb 2012, 18:10

e tu non leggi me xenas
ti domando davvero togliere l'articolo 18 aiuta gli investimenti e incide sulla crescita?
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da lepidezza il Mar 07 Feb 2012, 18:12

xenas ha scritto:
lepidezza ha scritto:
xenas ha scritto:http://www.hugef-torino.org/site/index.php?id=27&t=articolo_secondo_livello&m=extra

studi genetici sul sistema immunitario


CV http://medicina.campusnet.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=sdeaglio

fa ricerca sul cancro.... ma ben vengano i fondi!!!!!
già deve essere la sola ricercatrice sul cancro in italia con un buon curriculum..
e deve essere una illusa ad avere en due posti fissi ottenuti solo con le 20 pagine del suo curriculum.


vabbè.... discussione inutile. Punire una preparata perchè non è sfigata come gli altri...... invece di pretndere che tutti abbiano le stesse cose. E non tutti i ricercatori sono bravi e non tutti fanno buona ricerca.
no io sto discutendo la dichiarazione politica di chi mi sta imponendo di accettare di rinunciare a ciò che lei ha dato alla figlia doppio!
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Mar 07 Feb 2012, 18:44

xenas ha scritto:
Ama cara da noi anni fa hanno dato 18 mensilità a chi andava via. Che coraggio che ci voleva, a parte i super nerd che trovano sempre lo stesso lavoro molti hanno lasciato per inseguire i sogni. Una ragazza è partita in messico per vivere in riva al mare, una ha fondato una casa editrice, ma nn si vive coi sogni. a due anni di distanza i soldi sono finiti e molti ancora cercano un lavoro. Fortuna che a me il mio lavoro piace, ma davvero non avrei mai avuto il coraggio di lasciare per inseguire i miei sogni, perchè sono fatta così, perchè i miei hanno fatto sacrifici per farmi studiare e nn posso chiedere altro a 40 anni. ra poi c'è il bambino. Il mio ex capo negli states cambia lavoro se il capo non le va e se ne va anche se le offrono di più perchè vuole stare bene e li puoi, perchè il mercato è flessibile e la gente è abituata a spostarsi, a ricominciare, hanno forse più coraggio, di me di sicuro.

Ribadisco che il posto fisso è bello se fai una cosa che ti piace e non è usurante :-D

Xenas, da quando lavoro (19 anni) ho cambiato 4 posti di lavoro. Andando in diversi parte del mondo, fino a Kabul, per poi tornare in Albania e poi partire ancora (a 31 anni) e ricominciare tutto da capo in Italia. Di sacrifici nella vita ne ho fatti parecchi (io e la mia famiglia) e continuo a farli ancora oggi. In pratica, quello che dice oggi Monti io l'ho fatto da tempo, ma l'unica certezza che ho avuto è che non avrò mai una pensione, per esempio, nient'altro. Tutto per migliorare la mia vita (e non per il clima) e anche quella della ma famiglia, che non è un sogno ma un diritto.
Ora, non ho capito bene, ma mi stai dicendo che è un sogno (tra l'altro utopico) stare con l'umo che ami e magari creare una mia famiglia? Vuoi vedere che se mi passa per la mente di fare un figlio (cosa che mi guardo bene di non farlo) diventà pure assurdità?!

_________________________________
""The Common Market: We (British) went into it to screw the French by splitting them off from the Germans. The French went in to protect their inefficient farmers from commercial competition. The Germans went in to purge themselves of genocide and apply for readmission to the human race."
Yes Minister! :neve:
Amantide_Religiosa
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Gaufre il Mar 07 Feb 2012, 18:47

xenas ha scritto:
lepidezza ha scritto:
xenas ha scritto:http://www.hugef-torino.org/site/index.php?id=27&t=articolo_secondo_livello&m=extra

studi genetici sul sistema immunitario


CV http://medicina.campusnet.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=sdeaglio

fa ricerca sul cancro.... ma ben vengano i fondi!!!!!
già deve essere la sola ricercatrice sul cancro in italia con un buon curriculum..
e deve essere una illusa ad avere en due posti fissi ottenuti solo con le 20 pagine del suo curriculum.


vabbè.... discussione inutile. Punire una preparata perchè non è sfigata come gli altri...... invece di pretndere che tutti abbiano le stesse cose. E non tutti i ricercatori sono bravi e non tutti fanno buona ricerca.
Quelli bravi infatti spesso partono e lavorano all'estero perché i fondi vengono dirottati sui soliti noti... E pensa, non puoi nemmeno dirgli che sono sfigati o mammoni.
Gaufre
Gaufre
Forum Expatriée
Forum Expatriée

Messaggi : 9992
Data d'iscrizione : 22.11.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mar 07 Feb 2012, 19:21

Ho 47 anni, da 24 lavoro come libero professionista e il pensiero del lavoro dipendente mi fa venire l'orticaria. Ho vissuto alcuni anni negli Stati Uniti, dove ho sempre trovato lavoro e guadagnato bene grazie alle mie capacità; ho vissuto il resto della mia carriera professionale in Italia, dove ho sempre trovato lavoro e guadagnato bene perché mi ero fatto un nome e la gente del giro mi conosceva. Un giro in cui un giovane, capace o meno, non ha la minima possibilità di entrare senza maniglie. Tanto difficile cogliere la differenza? Peraltro forse sarebbe ora di smetterla di riempirsi la bocca con l'America e i relativi luoghi comuni: anche quella è la terra delle opportunità per chi parte avvantaggiato per cultura, censo, condizione sociale, etnia. In compenso gli altri se la vanno a pigliare in quel posto, vivono in macchina e fanno la fame. Esattamente lo scenario che qualcuno immagina di importare qui. Eh, ma quella è the land of the free and the home of the brave...
Inoltre, a parte questo, c'è chi se la sente di correre i rischi e affrontare le incertezze della libera professione, e chi invece non ha il carattere, la tenuta nervosa (si, ci vuole anceh quella) e le capacità per farlo. Con quelli cosa facciamo? Li mandiamo a fare in culo e che si arrangino perchè "non hanno coraggio"?
Fino a che il tavolo continuerà ad essere truccato e a dare le carte saranno sempre i bari, parlare di competizione, curriculum e merito nel nostro paese è - chiedo perdono per la franchezza - una monumentale cazzata. E passi che cerchi di ammannirla il baro di cui sopra, ma che ci creda pure il pollo che dal baro viene regolarmente spennato, beh, è superiore alle mie capacità di comprensione.
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mar 07 Feb 2012, 19:43

xenas ha scritto:vabbè.... discussione inutile. Punire una preparata perchè non è sfigata come gli altri...... invece di pretndere che tutti abbiano le stesse cose. E non tutti i ricercatori sono bravi e non tutti fanno buona ricerca.

Guarda, dubito che tu abbia anche solo una pallidissima idea di ciò di cui stai parlando. Anzi, visto quel che hai scritto, ne sono sicuro.
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da xenas il Mar 07 Feb 2012, 21:04

Cuore di Tenebra ha scritto:
xenas ha scritto:vabbè.... discussione inutile. Punire una preparata perchè non è sfigata come gli altri...... invece di pretndere che tutti abbiano le stesse cose. E non tutti i ricercatori sono bravi e non tutti fanno buona ricerca.

Guarda, dubito che tu abbia anche solo una pallidissima idea di ciò di cui stai parlando. Anzi, visto quel che hai scritto, ne sono sicuro.

sarà. ma tanti ricevono soldi per ricerche di dubbio valore. hanno fatto tante inchieste. Poi se tutti sono perfetti avrai pure ragione. Se poi è giusto condannare chi riceve soldi solo perchè di genitori ricchi invece che chiedere che le buone ricerche abbiano soldi a prescindere da chi sei figlio, avrai ragione anche su questo. A me sembr solo che s debba sempre pensare ad aggiungere mai a togliere. Ma è solo il mio punto di vista. Poi se tu conosci la tipa e mi dici che è una ricercatrice penosa allora è un altro discorso.
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da xenas il Mar 07 Feb 2012, 21:09

Cuore di Tenebra ha scritto:Ho 47 anni, da 24 lavoro come libero professionista e il pensiero del lavoro dipendente mi fa venire l'orticaria. Ho vissuto alcuni anni negli Stati Uniti, dove ho sempre trovato lavoro e guadagnato bene grazie alle mie capacità; ho vissuto il resto della mia carriera professionale in Italia, dove ho sempre trovato lavoro e guadagnato bene perché mi ero fatto un nome e la gente del giro mi conosceva. Un giro in cui un giovane, capace o meno, non ha la minima possibilità di entrare senza maniglie. Tanto difficile cogliere la differenza? Peraltro forse sarebbe ora di smetterla di riempirsi la bocca con l'America e i relativi luoghi comuni: anche quella è la terra delle opportunità per chi parte avvantaggiato per cultura, censo, condizione sociale, etnia. In compenso gli altri se la vanno a pigliare in quel posto, vivono in macchina e fanno la fame. Esattamente lo scenario che qualcuno immagina di importare qui. Eh, ma quella è the land of the free and the home of the brave...
Inoltre, a parte questo, c'è chi se la sente di correre i rischi e affrontare le incertezze della libera professione, e chi invece non ha il carattere, la tenuta nervosa (si, ci vuole anceh quella) e le capacità per farlo. Con quelli cosa facciamo? Li mandiamo a fare in culo e che si arrangino perchè "non hanno coraggio"?
Fino a che il tavolo continuerà ad essere truccato e a dare le carte saranno sempre i bari, parlare di competizione, curriculum e merito nel nostro paese è - chiedo perdono per la franchezza - una monumentale cazzata. E passi che cerchi di ammannirla il baro di cui sopra, ma che ci creda pure il pollo che dal baro viene regolarmente spennato, beh, è superiore alle mie capacità di comprensione.

vedo che non hai letto tutta la discussione perchè sono la prima ad avere ammesso che non ho il coraggio epr fare quello che scrivi, e per gli states ho citato un libro, e ho anche scritto che è il sistema del nostro paese che non funziona, e che bisogna contestualizzare, am che sarebbe bello se fosse diverso. Quello che nn sopporto più, ma forse è un mio limite, è la continua critica totale e gli attacchi a chi secondo me dice cose ovvie, come che nn tutti possono avere il posto fisso, che non sempre il posto fisso è divertenete e altre cose ma le jho già scritte
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da xenas il Mar 07 Feb 2012, 21:13

Amantide_Religiosa ha scritto:
xenas ha scritto:
Ama cara da noi anni fa hanno dato 18 mensilità a chi andava via. Che coraggio che ci voleva, a parte i super nerd che trovano sempre lo stesso lavoro molti hanno lasciato per inseguire i sogni. Una ragazza è partita in messico per vivere in riva al mare, una ha fondato una casa editrice, ma nn si vive coi sogni. a due anni di distanza i soldi sono finiti e molti ancora cercano un lavoro. Fortuna che a me il mio lavoro piace, ma davvero non avrei mai avuto il coraggio di lasciare per inseguire i miei sogni, perchè sono fatta così, perchè i miei hanno fatto sacrifici per farmi studiare e nn posso chiedere altro a 40 anni. ra poi c'è il bambino. Il mio ex capo negli states cambia lavoro se il capo non le va e se ne va anche se le offrono di più perchè vuole stare bene e li puoi, perchè il mercato è flessibile e la gente è abituata a spostarsi, a ricominciare, hanno forse più coraggio, di me di sicuro.

Ribadisco che il posto fisso è bello se fai una cosa che ti piace e non è usurante :-D

Xenas, da quando lavoro (19 anni) ho cambiato 4 posti di lavoro. Andando in diversi parte del mondo, fino a Kabul, per poi tornare in Albania e poi partire ancora (a 31 anni) e ricominciare tutto da capo in Italia. Di sacrifici nella vita ne ho fatti parecchi (io e la mia famiglia) e continuo a farli ancora oggi. In pratica, quello che dice oggi Monti io l'ho fatto da tempo, ma l'unica certezza che ho avuto è che non avrò mai una pensione, per esempio, nient'altro. Tutto per migliorare la mia vita (e non per il clima) e anche quella della ma famiglia, che non è un sogno ma un diritto.
Ora, non ho capito bene, ma mi stai dicendo che è un sogno (tra l'altro utopico) stare con l'umo che ami e magari creare una mia famiglia? Vuoi vedere che se mi passa per la mente di fare un figlio (cosa che mi guardo bene di non farlo) diventà pure assurdità?!

ama non so dove ho scritto le cose che dici. dico solo che ci vuole coraggio a rinunciare un posto fisso come hanno fatto i miei colleghi per inseguire i loro sogni, anche se fanno molti sacrifici. E se posso darti un consiglio spassionato il figlio fallo, anche con i problemi, perchè così ti rendi conto che anche se a fine mese magari nn ci arrivi benissimo e stai sempre li a fare i conti comunque ci arrivi con gioia.
xenas
xenas
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 6085
Data d'iscrizione : 02.10.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mar 07 Feb 2012, 21:18

xenas ha scritto:
Cuore di Tenebra ha scritto:
xenas ha scritto:vabbè.... discussione inutile. Punire una preparata perchè non è sfigata come gli altri...... invece di pretndere che tutti abbiano le stesse cose. E non tutti i ricercatori sono bravi e non tutti fanno buona ricerca.

Guarda, dubito che tu abbia anche solo una pallidissima idea di ciò di cui stai parlando. Anzi, visto quel che hai scritto, ne sono sicuro.

sarà. ma tanti ricevono soldi per ricerche di dubbio valore. hanno fatto tante inchieste. Poi se tutti sono perfetti avrai pure ragione. Se poi è giusto condannare chi riceve soldi solo perchè di genitori ricchi invece che chiedere che le buone ricerche abbiano soldi a prescindere da chi sei figlio, avrai ragione anche su questo. A me sembr solo che s debba sempre pensare ad aggiungere mai a togliere. Ma è solo il mio punto di vista. Poi se tu conosci la tipa e mi dici che è una ricercatrice penosa allora è un altro discorso.

Continui a non capire, e non capisci perché parli di cose che non conosci. Il motivo per cui le buone ricerche non vengono finanziate sta esattamente nel fatto che ad essere finanziate sono SEMPRE E SOLO le ricerche dei soliti noti. Non di rado farlocche, detto per inciso. Io sono già il secondo che te lo dice. A questo punto sei tu a dover sostenere il tuo insostenibile teorema. E dubito tu sia in grado di farlo, dal momento che non hai evidentemente la più pallida idea di come funziona il finanziamento della ricerca, soprattutto universitaria, in questo cazzo di paese. Ma magari tu sei fra coloro che ritengono normalissimo che gli italiani i Nobel debbano andare a vincerli all'estero. Io invece vorrei che potessero farlo in Italia, guarda un pò.
Nell’Università italiana, come hanno documentato moltissime inchieste e come vede quotidianamente chiunque la frequenti, da decenni le carriere sono costruite a tavolino per favorire fin dall’inizio alcuni privilegiati, che molto spesso sono familiari di altri privilegiati. Infatti i titoli si possono acquisire se, fin dall’inizio, qualcuno ti mette nella posizione di poterli acquisire. Nessuno entra all’Università e si mette a fare quello che vuole. Se poi uno è brillante e i titoli va ad acquisirli comunque all’estero, quando torna e si informa per un concorso, non hanno vergogna a dirgli: “E’ meglio che non si presenti perché lei è troppo qualificato per noi”. E io, in una situazione di questo genere, devo sentirmi dire da un prototipo del familismo amorale italiano che in pratica devo per forza emigrare perché su un posto cui potrei concorrere ci ha già messo il cappello qualcun altro nato bene? E mi tocca pure sentire che è giusto da una che probabilmente non ha mai provato a farsi finanziare nemmeno un'ora di laboratorio? Ma falla finita...


Ultima modifica di Cuore di Tenebra il Mer 08 Feb 2012, 10:37, modificato 6 volte
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mar 07 Feb 2012, 21:23

xenas ha scritto:
Cuore di Tenebra ha scritto:Ho 47 anni, da 24 lavoro come libero professionista e il pensiero del lavoro dipendente mi fa venire l'orticaria. Ho vissuto alcuni anni negli Stati Uniti, dove ho sempre trovato lavoro e guadagnato bene grazie alle mie capacità; ho vissuto il resto della mia carriera professionale in Italia, dove ho sempre trovato lavoro e guadagnato bene perché mi ero fatto un nome e la gente del giro mi conosceva. Un giro in cui un giovane, capace o meno, non ha la minima possibilità di entrare senza maniglie. Tanto difficile cogliere la differenza? Peraltro forse sarebbe ora di smetterla di riempirsi la bocca con l'America e i relativi luoghi comuni: anche quella è la terra delle opportunità per chi parte avvantaggiato per cultura, censo, condizione sociale, etnia. In compenso gli altri se la vanno a pigliare in quel posto, vivono in macchina e fanno la fame. Esattamente lo scenario che qualcuno immagina di importare qui. Eh, ma quella è the land of the free and the home of the brave...
Inoltre, a parte questo, c'è chi se la sente di correre i rischi e affrontare le incertezze della libera professione, e chi invece non ha il carattere, la tenuta nervosa (si, ci vuole anceh quella) e le capacità per farlo. Con quelli cosa facciamo? Li mandiamo a fare in culo e che si arrangino perchè "non hanno coraggio"?
Fino a che il tavolo continuerà ad essere truccato e a dare le carte saranno sempre i bari, parlare di competizione, curriculum e merito nel nostro paese è - chiedo perdono per la franchezza - una monumentale cazzata. E passi che cerchi di ammannirla il baro di cui sopra, ma che ci creda pure il pollo che dal baro viene regolarmente spennato, beh, è superiore alle mie capacità di comprensione.

vedo che non hai letto tutta la discussione perchè sono la prima ad avere ammesso che non ho il coraggio epr fare quello che scrivi, e per gli states ho citato un libro, e ho anche scritto che è il sistema del nostro paese che non funziona, e che bisogna contestualizzare, am che sarebbe bello se fosse diverso. Quello che nn sopporto più, ma forse è un mio limite, è la continua critica totale e gli attacchi a chi secondo me dice cose ovvie, come che nn tutti possono avere il posto fisso, che non sempre il posto fisso è divertenete e altre cose ma le jho già scritte

La discussione invece l'ho letta per intero, eccome, non mi piace parlare a vanvera, né di cose che non conosco. Venendo a quel che non sopporto IO, invece, sono i privilegiati, come tu stessa ti definisci, che oltre ad essere tali hanno pure la sfacciataggine, dal calduccio in cui è parato il loro posteriore, di insegnare la vita a quelli che il culo invece ce l'hanno a mollo. Ti piacciono le tesi di Monti e della Fornero? Benissimo. Ti invito alla coerenza, e quindi a mollare la noia del tuo posto di lavoro sicuro per tentare nuove avventure. E, se come è ovvio, non te la senti, almeno risparmiati di fare la morale a quelli che la possibilità di scegliere non ce l'hanno proprio. Perché, vedi, c'è un piccolo dettaglio: per chi non è privilegiato come te, non c'è scelta nè opzioni. Solo costrizione. Ma chissà perché gli amanti del brivido dell'incertezza sono soprattutto quelli che non sanno neanche cosa voglia dire.
Per finire: che un ministro della Repubblica inviti di fatto i cervelli del suo stesso paese ad emigrare perché qui non hanno nessuna speranza è una certificazione di fallimento per questo paese da operetta. Che è tale anche grazie a chi, di fronte a uno scempio di questo genere, riesce pure ad approvarlo.
Eh, ma noi siamo quelli furbi, moderni ed evoluti, mica vogliamo i "bamboccioni" noi (a meno che non siano figli di, of course). Gli altri, quelli che i cervelli se li tengono a casa perché sanno che sono il futuro del loro paese, tutti stronzi invece.
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da mariele4ever il Mer 08 Feb 2012, 11:14

Io dico solo: embe', dove sarebbe la novità? Dal più "scemo" dei notai o avvocati o farmacisti (ma anche tassisti, visto quanto costano le licenze) in su, i "figli di..." sono avvantaggiati... perché non avrebbero dovuto esserlo quelli dei vari ministri tecnici? Dite che parlano bene e razzolano male? E chi non lo fa in questo (ma sicuramente anche in tanti altri) paese, dal più grande al meno sospetto al più piccolo ("noi" compresi)?

Quanto al posto fisso, sono ormai decenni che è diventato un'utopia o che lo si raggiunge ad una età in cui tempo addietro si andava in pensione (mio fratello ad esempio, insegnante, a 50 anni).

Edit: da noi perfino il figlio 15enne dell'autista dell'autobus di linea sa che da grande "prenderà il posto del padre"... a prescindere! (Che schifo!!!)


Ultima modifica di mariele4ever il Mer 08 Feb 2012, 12:07, modificato 1 volta
mariele4ever
mariele4ever
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3303
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Prov. Bari

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mer 08 Feb 2012, 11:52

Le novità sono due. La prima è che almeno fino a qualche tempo fa i privilegiati avevano almeno il pudore di non impartire lezioni a quanti, di quei privilegi, pagano lo scotto. La seconda novità è che, vista la necessità di invertire la rotta, sarebbe il caso di estendere l'inversione anche a queste situazioni.
Certe lezioni, gli artefici delle calcificazioni di privilegi che incrostano questo paese e i killer della meritocrazia se le possono largamente risparmiare. Perché, oltre a certificare la loro incapacità di immaginare un paese realmente diverso che non costringa le sue menti, e quindi il suo futuro, ad emigrare per sopravvivere e dove non siano sempre gli stessi limoni ad essere spremuti, aggiungono al danno la beffa della presa per il culo.
Quanto al razzolare male, se lo desideri, parla per te. In 25 anni di vita lavorativa ho totalizzato ben 27 giorni da dipendente, non sono certo un amante del posto fisso, per lavoro ho pure cambiato emisfero, altro che città, non raccomando e non mi faccio raccomandare. E mi sono pure un pò stufato dell'autoassolutorio "siamo tutti uguali e anche noi facciamo/faremmo lo stesso", anticamera del considerare un povero pirla chi invece non lo fa. Un par di balle.
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da mariele4ever il Mer 08 Feb 2012, 13:11


Francamente non mi va di stare qui a ripetere che, dopo aver rifiutato un "praticantato" non pagato presso il mio ex-professore commercialista, aver mandato a quel paese chi avrebbe voluto un anno di stipendio del mio "futuro" lavoro come "ringraziamento", essere stata invitata gentilmente a dimettermi (ovviamente non dal lavoro di cui prima) dopo aver avuto il primo figlio, sono più di 20 anni che faccio forzatamente la casalinga per non essere voluta andare a "bussare" alle porte giuste... perché io quello che predico, faccio... ma, come ho detto prima, non mi va di stare a ripetere tutte queste cose giusto per convincerti. bah!
mariele4ever
mariele4ever
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3303
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Prov. Bari

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mer 08 Feb 2012, 13:34

Guarda, a me non mi devi convincere proprio di niente, non fosse altro per il fatto che, se quel che scrivi è vero, tra i due quella che dovrebbe essere più incazzata sei tu. Solo che proprio per questo, a maggior ragione, trovo come minimo inspiegabile il tuo post precedente. La tua risposta è "così fan tutti, non c'è niente di nuovo, è sempre stato così"? Guarda, sinceramente a me non me ne potrebbe fregar di meno di tutto quello di cui stiamo parlando perché al momento non lo patisco sulla mia pelle. Eppure mi incazzo. Se chi invece ne patisce di più la prende con filosofia, sai quanto mi sposta a me. Basta che poi non si parli di casta, paese ridicolo, politici indecenti e via elencando. Al punto in cui siamo, chi non si incazza mi sembra abbia poco titolo di lamentarsi.
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da mariele4ever il Mer 08 Feb 2012, 14:38

Cuore di Tenebra ha scritto:Guarda, a me non mi devi convincere proprio di niente, non fosse altro per il fatto che, se quel che scrivi è vero, tra i due quella che dovrebbe essere più incazzata sei tu. Solo che proprio per questo, a maggior ragione, trovo come minimo inspiegabile il tuo post precedente. La tua risposta è "così fan tutti, non c'è niente di nuovo, è sempre stato così"? Guarda, sinceramente a me non me ne potrebbe fregar di meno di tutto quello di cui stiamo parlando perché al momento non lo patisco sulla mia pelle. Eppure mi incazzo. Se chi invece ne patisce di più la prende con filosofia, sai quanto mi sposta a me. Basta che poi non si parli di casta, paese ridicolo, politici indecenti e via elencando. Al punto in cui siamo, chi non si incazza mi sembra abbia poco titolo di lamentarsi.

No, la mia risposta voleva essere: facile prendersela con le persone "lontane" quando abbiamo sotto gli occhi esempi che ci toccano molto più da vicino e sui quali "abbozziamo"...

...inoltre vorrei ricordarti che sono una donna, che vive al sud (così magari ti renderai meglio conto che tutto quello che ho scritto su di me è vero)...

...e non sono più incazzata per quanto MI riguarda perché sono ormai alle soglie dei 50 anni... triste
mariele4ever
mariele4ever
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3303
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Prov. Bari

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mer 08 Feb 2012, 17:58

Mariè, non è che non credo a quel che scrivi, era una forma retorica.
Io ho solo un anno meno di te, ho occasioni di lavoro e guadagno bene: e allora? Non ci si può incazzare per questioni di principio? Non ci si può incazzare, ad esempio, per i giovani di belle speranze che bazzicano qua dentro e non sanno/sapranno dove sbattere la testa?
...abbozzare? Ormai non abbozzo manco sui parcheggi in doppia fila, mi sembra d'essere uno dei vecchi rompipalle del Muppet Show!
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da mariele4ever il Mer 08 Feb 2012, 18:01

Quale dei due? :neve:

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Statler_waldorf
mariele4ever
mariele4ever
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3303
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Prov. Bari

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Cuore di Tenebra il Mer 08 Feb 2012, 18:22

Messi insieme non fanno neanche mezzo me :neve:
Cuore di Tenebra
Cuore di Tenebra
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4069
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da mariele4ever il Mer 08 Feb 2012, 18:28

Azz.... ahahhahahahahah risate

Comunque ricordo che erano simpatici occhiolino
mariele4ever
mariele4ever
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 3303
Data d'iscrizione : 01.10.09
Località : Prov. Bari

Torna in alto Andare in basso

diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile? - Pagina 3 Empty Re: diritti e lavoro - il ritorno agli inizi del '900 è possibile?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum