[MUSICA] Vinicio Capossela

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da Waltzing Matilda il Sab 15 Mag 2010, 10:47

Va bene mi avete convinto, oggi mi vado a comprare L'Indispensabile [MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 125157
Waltzing Matilda
Waltzing Matilda
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 927
Data d'iscrizione : 04.02.10
Località : meandro sotterraneo

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da morgan4ever il Sab 15 Mag 2010, 11:52

vinicio capossela non lo reggo, posso dirlo? è monoto,il di già detto da trent'anni, è pure brutto....
morgan4ever
morgan4ever
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 653
Data d'iscrizione : 01.10.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da darklullaby il Sab 15 Mag 2010, 13:09

Io invece lo adoro cuoricino dal giorno in cui un mio compagno di liceo, negli anni '90, mi diede la musicassetta registrata di Modì...non l'ho più abbandonato.
Amo l'uso delle parole, l'ironia, il modo in cui mischia generi diversi.

Album preferito: Canzoni a manovella :sorriso4:
darklullaby
darklullaby
Utente Aficionado: 501-2000 post
Utente Aficionado: 501-2000 post

Messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 27.12.09
Località : Milano

http://www.beachofstone.it

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Sab 15 Mag 2010, 13:29

certo che puoi.. [MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 670314 [MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 277752
il de gustibus è sacrosanto. [MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 778321

analizzavo qualche post fa le tradizioni trasposte in versi e musica
la ricerca dei vocaboli e pezzi di letteratura e riferimenti anche
cinematografici all'interno di molti dei suoi brani.

per esempio:
l'uomo vivo
dall'album Ovunque proteggi

L'uomo vivo o Inno alla gioia è un brano che racconta la festa
della resurrezione del Cristo( detto il gioia)a Scicli nella provincia
di Ragusa,in Sicilia.
La Pasqua in questo centro abitato è vissuta in maniera diversa.
Al culmine della settimana santa proprio il giorno di pasqua la Resurrezione de l'Uomo Vivo,( Cristo) al grido di "Gioia"( chiamato dai paesani appunto il Gioia ) la statua in legno Cristo,del 700 dalla teca in vetro custodita nella Chiesa di Santa Maria La Nova, viene tirata fuori e posta in piedi su una pedana con un
drappo rosso e raggi applicati sulla schiena.
Dopodichè viene portata in processione fuori dalla chiesa e fatta ondeggiare e ballare in segno di gioia per tutto il giorno sino a notte.
"I portatori"erano in oprigine macellai..perchè era la resurrezione
della carne..e questa festa è raccontata da Capossela in questo brano.
[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Foto
Il testo descrive la "storia" del gioia..e non mancano alcuni messaggi "laici"..
il brano trasferisce l'atmosfera della festa. la scelta della banda ( del comune di Scicli)serve proprio a ricreare quella dimensione"paesana".
E il rosario laico che introduce il brano, Il Rosario della Carne”,è un rosario laico che Capossela recita indugiando sul rapporto tra la carne e il desiderio di vita eterna, scelta legata al fatto che come dicevo sopra, secondo tradizione IL
GIOIA era portato in spalla dai macellai.
E' un rosario che sottolinea
che l'uomo è da sempre carne e spirito:
la carne che brucia e imputridisce del "Rosario della Carne"ma che risorge anche gioiosa di vita .
Capossela disse della registrazione del brano:
"
In questo paese, il giorno di Pasqua, Cristo sembra carnalmente contento di essere resuscitato dai suoi stessi compaesani nelle braccia dei quali Dio lo ha abbandonato. È così contento che quando esce dalla Chiesa sbanda prima a destra e poi a sinistra. Non sa dove andare e la banda lo segue suonando ossessivamente una sola musica, un inno da corsa"
.Ed è l'inno di Busacca che è la base del brano e che è stata registrata proprio all'interno della Chiesa di San Bartolomeo a Scicli.
"Era estate e la banda era costituita per lo più da ragazzini"dice Capossela. "Non è stato facile registrare. Alle 7 cominciavano tutti a scappare, avevano appuntamento con i rispettivi fidanzati. Andavano via soprattutto i bassi e le tube. Non si capisce perché proprio loro, ma a un certo punto c'è stata un'emorragia di bassi e tube".

L’uomo vivo” parla di qualcuno che “ha lasciato il Calvario e il Sudario / ha lasciato la croce e la pena / si è levato il sonno di
dosso / e adesso per sempre / per sempre è con noi”.
Ma è uno strano Cristo questo, da festa popolare, da processione laica, da alzare e fare “saltare fino che arrivi in cima fino al ciel / fino a che veda il mar” che “barcolla e traballa / sul dorso della folla / si butta / si leva / al cielo si solleva”.
Un Cristo da abbracciare e portare a mangiare!



(IL ROSARIO DE LA CARNE)
perciò ragazzo va dove va lo sguardo dei tuoi occhi
getta via il tormento dal tuo cuore
strappati dalla carne il dolore
perchè un fiato è la giovinezza
i tuoi neri capelli un soffio….
Parola di Cohelet figlio di Davide

la solitudine della carne
lutto della carne il buio della carne la passione della carnela penitenza della carne
l'estasi della carne il caos della carneScandalo della carnesacrifico della carne
e la carne che vuole carne santuario della carne la morte della carne
Estasi della carne sacrificio della carne marcire della carne fiorire della carne


non è morto,non sei morto nella carne
giacchè uno solo è tornato ed egli è qui stasera
ed egli è il cristo di legno,il cristo "da corsa"
il cristo dell'"obliquità"
e si è fatto corpo e carne di banda
dategli GIOIA nel cuore
dategli forza onore e gloria
dategli GIO'
dategli IA'
dategli GIO-GIO-IA'







L'UOMO VIVO (INNO AL GIOIA)


Ha lasciato il Calvario, ilsudario
ha lasciato la Croce e la pena
si è levato il sonno di dosso
e adesso per sempre

per sempre è con noi

Se il Padreterno l’aveva abbandonato
ora i paesani se l’hanno accompagnato
che grande festa poterselo abbracciare
che grande festa portarselo a mangiare

Ha raggi sulla schiena e irradia Gio-ia
le dita tese indicano Gio-ia
esplodono le mani per la Gioia
si butta in braccio a tutti per la Gioia

E’ pazzo di Gioia, è l’Uomo Vivo,
si butta di lato, non sa dove andare
di corsa a spasso va senza il ritegno va il Cristo di legno.
che è pazzo di Gioia, è l’Uomo Vivo
di spalla in spalla, di botta in botta
le sbandate gli fanno la rotta

Alziamolo di peso gioventù,facciamolo saltar
fino a che arrivi incima, fino al ciel,
fino a che veda il mar

fino a che veda che bellezza è la vita
e mai dovrebbe finir


Barcolla, traballa, sul dorso della folla
si butta, si leva, al cielo si solleva,
con le tre dita la via pare indicare
nemmeno lui nemmeno lui sa dove andare

Barcolla, traballa, al cielo si solleva
Con le tre dita tre vie pare indicare

Perché è pazzo di Gioia, è l’Uomo Vivo
si butta di lato, non sa dove andare
di corsa a spasso va senza il ritegno va il Cristo di legno
non crede ai suoi occhi, non crede alle orecchie
nemmeno il tempo di resuscitare
subito l’hanno portato a mangiare

Ha raggi sulla schiena e irradia Gioia
si accalcano di sotto per la Gioia
esplodono le mani per la Gioia
lo coprono i garofani di Gioia

Gioia, Gioia, Gioia viva per noi
Gioia, Gioia, Gioia viva per noi
Gioia, Gioia, Gioia viva per noi

Di là, no di qua, di là, di qua, no, di là
Gioia, Gioia, Gioia

E’ pazzo di Gioia, è l’Uomo
Vivo,
esplode la notte in un
battimano
per il Cristo di legno che
Cristo con me è ritornato Cristiano

Barcolla, traballa, sul
dorso della folla

Fino a che arrivi in cima,
fino al ciel, fino a che veda il mar
Fino a che veda che
bellezza è la vita e mai dovrebbe finir

Gioia, Gioia, Gioia,
Gioia, Gioia, Gioia.







ps: al primo maggio il gioia e la resurrezione aveva un significato diverso.
il lavoratore che resuscitava dalla sua "morte" sociale..imbrigliato a testa in giù riusciva a liberarsi..e gioire..
speriamo sia di buon auspicio.

lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Mar 01 Giu 2010, 11:06

topos letterari nell'opera di capossela.



la S.S.dei Naufragati” inserita in Ovunque proteggiera presente in un altro piccolo capolavoro, , che è "Matri mia" di Banda ionica.
Spoiler:
Fabio Barovero - fondatore dei Mau Mau -, e Roy Paci danno vita a la Banda Ionica, costituita da una ventina di musicisti siciliani, che si è dedicata alla valorizzazione della musica per banda .Le musiche eseguite sono le marce funebri
soprattutto in Campania, Calabria e Sicilia. Queste musiche non vengono più eseguite durante i funerali, ma sono l'accompagnamento per le solenni processioni
cattoliche della Pasqua che si snodano per le vie dei piccoli paesi o delle grandi città del s
ud.Nel 1997 esce "Passione", primo album .[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Passione[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Matrimia
Nel 2002 "Matri Mia "secondo disco di brani quasi tutti originali, con l'aggiunta
di qualche pezzo tradizionale e del repertorio bandistico.Raccolta di brani
interamente dedicata alla donna: o meglio alla Madre, intesa come divinità femminile. E' un disco pieno di ospiti tra i quali Capossela.
Il progetto del fisarmonicista e autore Barovero, è stato recensito e apprezzato dalle riviste specializzate più importanti in Italia e in Europa e rappresenta in molti sensi un "caso" nel panorama discografico italiano. C'è tutto il fascino di una cultura secolare, indelebile traccia di una società che scopre le sue origini.


La versione di Santissima dei naufragati all'interno di Ovunque proteggi è una versione" meno bandistica" più recitata e e dalla durata doppia è eseguita con
il coro della Cappella di San Maurizio di Milano, nella chiesa di San Cristoforo sui Navigli e accompagnata dal violoncello di Mario Brunello, il teremin
strumento ad onde elettromagnetiche di Vincenzo Vasi e l’armonio di Stefano Nanni.
Il pezzo trae ispirazione da Melville e dal Capitano Achab, da Coleridge e dalla sua “Ballata del vecchio marinaio”: “L’avevo scritta per la Banda Ionica. Ci sono spettri e fuochi fatui; il violoncello del maestro Mario Brunello, qui, mi fa pensare ad un vascello che galleggia tra le tempeste dei marosiL’ho intesa come un pezzo di genere abbracciante, di fine viaggio, quando ci si vuole ricongiungere con chi si è lasciato indietro. Perché se il prezzo di vivere è perdere la partita, quello dell’andare è lasciare."
Vinicio Capossella con le parole fa della sua S.S.dei Naufragati una intensa drammatizzazione sul naufragio inteso come fallimento e abbandono.

Spiega Capossela:

Chi va per mare il mare se lo prende.. Il mare dunque è una metafora del
fato
. La cultura occidentale ci ha regalato un grande testo sul fato, e
sul mare, dalla penna di Herman Melville. “Moby Dick” è insieme un trattato di cetaceologia, di navigazione e soprattutto è un libro biblico. I nomi, a partire da quello del protagonista, Achab, un re d’Israele di cui i cani leccarono il sangue, attingono nel cavo nel Vecchio Testamento. Incontriamo nel sermone d’apertura un profeta, Giona, alle prese con la sua disobbedienza. E’ questo anche un altro tema del libro: l’obbedienza al fato. Ognuno reagisce all’ordine,al comando a suo modo. Starbuck, l’ufficiale in seconda che si domanda se si debba ancora obbedire, quando chi ha il comando sta per portarti a catastrofe certa, oppure Giona, per cui obbedire a Dio significa disobbedire a se stessi.Diverse visioni vengono riprese da “La ballata del vecchio marinaio”, di Coleridge. Anch’io ho cercato di mettere queste cose in una canzone, “Santissima dei naufragati”: «Il comandante è pazzo e avanza nel peccato, e il demone che è suo adesso vuole mio..»,è una metafora del nostro modo di stare su questo mondo, nella stessa barca, e chi comanda la guida, lo fa perseguendo altri interessi. Achab non fa il bene della nave, segue il suo scopo soltanto. Il bene comune sarebbe tornare a Nuntakett con la stiva piena di olio di balene.. Ma afferma rabbioso a chi cerca di farlo desistere: “…questo è stato deciso un miliardo di anni fa. Io obbedisco al fato, e tu devi obbedienza a me”.
Il mare è una suggestione. Il mare a cui faccio riferimento è un mare di
carta. Nel senso che tutto viene evocato dalla carta scritta.


quanto all'arrangiamento del brano:

La musica dei racconti marinareschi viene eseguita con strumenti acquatici: l’armonio, la chitarra a pedali, e soprattutto lo strumento
ad onde elettromagnetiche,
il teremin.( la sega musicale che suona come una voce) Credo che sia sulle frequenze delle onde,e inoltre le canzoni sono canzoni marinaresche, di quelle che hanno sempre un po’ accompagnato lo sciabordio sulle fiancate, e i lamenti di chi resta sul bordo del mare, nella risacca dell’assenza
.
[/size]

[/size]

(il cambio in marcetta con il coro è sempre una sorpresa che non ti aspetti)


e venne dall’acqua, e venne dal sale
la penitenza dalla mano del mare
il comandante avanza e niente si puó fare
vuole una morte, la vuole affrontare
e lí l’attandeva, dove il sole cala
cala e non muore, e l’acqua non lo lava
e il demone lo duole, sui banchi d’acqua
stregati di olio e petrolio
e il vento non alzava, e il mare imputridiva
legati a un solo raggio, tutti presi in ostaggio
avanzavamo lenti, senza ammutinamenti
e il comandante é pazzo, e avanza nel peccato
e il demone ch’é suo, adesso vuole mio
e brinda con il sangue all’odio ci convince,
che se é sua la barca che vince, dev’essere
la mia
e gli occhi non videro, non videro la luce
non videro la messe, che altri non l’avesse
e il cielo fece nero, e urló la nube al cielo
e s’affamó d’abisso, che tutti ci prendesse

Matri mia, salvezza prendimi nell’anima
Matri mia, le ossa nell’acqua
anime bianche, anime salvate
anime venite, anime addolorate
che io abbia due soldi, due soldi sopra gli occhi
due soldi per l’onore, due monete in pegno
per pagare il legno, la dura voga del
traghettatore
e vieni occhi di fluoro, vieni al tuo lavoro
vieni spettro del tesoro
la vela tende, il vento se la prende
la vela cade, le remi allontanate
e accese sui pennoni
i fuochi fatui, i fuochi alati
della Santissima dei naufragati
Matri mia, salvezza prendimi nell’anima
il tempo stremava, l’arsura ci cuoceva
parlavamo alle vare e il silenzio dal mare
e il legno cedeva all’acqua suo pianto
la vela cadde, la sete ci asciugó
acqua, acqua, acqua in ogni dove
e nemmeno una goccia, nemmeno una goccia da bere
e gli uomini spegnevano, spegnevano il respiro
spegnevano la voce, nel nome dell’odio
che tutti ci appagó, il cielo rigó di sbarre
il suo portale
il volto di fuoco, dentro imprigionó
lo spettro vedemmo venire di lontano
venire per ghermire, nero di dannazione
vita e morte, vita e morte era il suo nome
Matri mia, salvezza prendimi nell’anima
Matri mia, salvezza prendimi
questa é la ballata di chi si é preso il mare

che lapide non abbia, ne ossa sulla sabbia
né polvere ritorni, ma bruci sui pennoni
nei fuochi sacri, nei fuochi alati
della Santissima dei naufragati
O Santissima dei naufragati vieni a noi che siamo
andati

senza lacrime senza gloria, vieni a noi, perdon,
pietá.




Ultima modifica di lepidezza il Mar 01 Giu 2010, 11:10, modificato 1 volta
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da bellaprincipessa il Mar 01 Giu 2010, 11:09

Lepi, hai visto che Caposela é presente al festival di Novello? (link in cazzeggio)... non ti va di fare una capatina?
bellaprincipessa
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14838
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Mar 01 Giu 2010, 11:28

dove dove? io sto pensando all'olanda figurati..
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da bellaprincipessa il Mar 01 Giu 2010, 11:35

ti ho messo il link di là...
vabbé, te lo rimetto di qua
http://www.collisioni.net/public/
bellaprincipessa
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14838
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da sophia il Mar 01 Giu 2010, 11:59

Capossela é il 05 giugno alle ore 18,30 a Novello. Principessa se potessimo prendere due piccioni con una fava?
Lepidezza valuta anche tu...
sophia
sophia
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post
Utente Fattiscente: 5001-9999 Post

Messaggi : 5342
Data d'iscrizione : 12.03.10

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da bellaprincipessa il Mar 01 Giu 2010, 12:00

sai bene che per me é ok...
bellaprincipessa
bellaprincipessa
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 14838
Data d'iscrizione : 05.10.09
Località : Roquebrune Cap-Martin (Costa Azzurra)

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da miniatina il Mer 23 Giu 2010, 14:37

http://www2.fnac.it/Magazine/Minisite/Festa-della-Musica/Festa-della-Musica.asp

Fnac Italia

Vinicio Capossela vs Cinaski: Parole suonate
Luogo:Villa Simonetta, via Stilicone 36, Milano
Ora:lunedì 28 giugno 2010 22.00.00

gratuito su invito da ritirare c/o FNAC (punto informazioni) dal 21/6
miniatina
miniatina
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 10487
Data d'iscrizione : 29.12.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Ven 25 Giu 2010, 15:18

a Milano mannaggia!

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Modi

Modì è l'album che permesso a Capossela di vincere il premio tenco
(che non ha nulla a che vedere con le classifiche di vendita, ma con la qualità )nel 91.Un bellissimo disco. Una prova importantissima come sonotutte le opere seconde.
Il titolo dell'album è quello della prima traccia dedicata a Modì ,Modigliani.
Pittore e scultore che diventò l'epitomo dell'artista tragico, creando una leggenda postuma, famosa quasi quanto quella di Vincent Van Gogh.Influenzato dal lavoro di Henri de Toulouse-Lautrec,fino a Paul Cézanne. Modigiliani sviluppò un suo stile unico, l'originalità di un genio creativo, che era contemporaneo dei
cubisti, ma non faceva parte di tale movimento.Modigliani si dice completasse un ritratto in una o due sedute. Una volta terminati, non ritoccava mai i suoi dipinti.
Eppure, coloro che posarono per lui dissero che essere ritratti da Modigliani era come farsi spogliare l'anima.

Il team di lavoro del disco è costituito da musicisti di prestigio come Flaco Biondini e Ares Tavolazzi, componenti della band di Guccini.

Il brano descrive la vita del pittore nonchè i rimandi all'esilio di Modigliani da Livorno .
"perché Livorno dà gloria soltanto all'esilio
e ai morti la celebrità
"
Gli occhi dipindi nei suoi quadri sono come lanterne inespressive ,finestre di cielo attraverso le quali sembra facile entrare, rubare ed uscire.Infatti Capossela scrive:“degli occhi a cui hai tolto l’età”
Oppure : e il colore dell'ambra dov'è?
Riferendosi all'ambra che usava per enfatizzare il caldo del corpo mentre invece il freddo ci mangia la mente e le mani ,riferimento alla vita sofferta del pittore toscano vissuto nella povertà anche dopo essersi trasferito a Parigi come recita l'epitaffio:

AMEDEO MODIGLIANI
PITTORE
NATO A LIVORNO IL 12
LUGLIO 1884
MORTO A PARIGI IL 24 GENNAIO 1920
MORTE LO COLSE
QUANDO
GIUNSE ALLA GLORIA
----------------------------------------
JEANNE
HEBUTERNE
NATA A PARIGI IL 6 APRILE 1898
MORTA A PARIGI IL 25
GENNAIO 1920
DI AMEDEO MODIGLIANI
COMPAGNA DEVOTA SINO
ALL'ESTREMO
SACRIFIZIO

da una intervista:
Cosimo Venerito. In Modì racconti anche di occhi che
tolgono l’età, le tue musiche sembrano riprendere con strumenti diversi
quel percorso sospeso da Modigliani, come se pennellassi con la penna
ciò che Modigliani lasciò nel vuoto degli occhi… ti rivedi in
quest’inizio-non inizio?

Capossela.
Con una domanda del genere devo dare una
risposta-non risposta!
Modigliani è stato un grande eroe della mia
gioventù: come molti hanno avuto Jim Morrison, anche io ho il mio eroe
sepolto a Père Lachaise insieme alla sua compagna Jeanne Hébuterne.
Questa comunità di eterna dimora mi ha ispirato, quando ero più giovane,
di scrivere una canzone su questo grande amore. Tutto quel disco,
“Modì”, è intriso di quanto Modigliani è stato un emblema di come
prendere la vita, l’arte, l’amore.

Ascolteremo la pioggia bagnarci i colori e mischiare i miei pensieri
nei tuoi"
Capossela sembra dipingere con le parole le emozioni di un pittore facendone un quadro
degno del suo mito.Una ballata al piano che apre l’album, è un manifesto
autobiografico identificatorio e bohemiano perfetto.
Una canzone triste e profonda sulla vita e l'opera di un grande artista




Si adagia la sera
su tetti e lampioni

e sui vetri appannati dei bar

e il freddo ci mangia
la mente e le mani

e il colore dell'ambra dov'è?

ripensa alla luce
e al sole d'Italia

che Dante d'autunno cantò


che io sto vicino a te

e tu sai perché

stai vicino a me

questa notte e domani se puoi


ricordi via Roma
la luna rideva

lì ti ho scelto e voluto per me

mi guardavi e parlavi
dei volti tuoi strani

degli occhi a cui hai tolto l'età

e ora si scioglie la sera

nei pernod, nei caffè

nei ricordi che abbiamo di noi

per amore tradivi
per esister morivi

per trovarmi fuggivi fin qua

perché Livorno dà gloria
soltanto all'esilio

e ai morti la celebrità


ma io sto vicino a te

in silenzio accanto a te

stai vicino a me

questa notte e domani se puoi


questa notte e altre notti
verranno anche se

non sentiremo ancora cantar

ascolteremo la pioggia
bagnarci i colori

e mischiare i miei pensieri nei tuoi

ormai è l'alba e ho paura
di stare a restare

da sola a scordarmi di noi


e allora sto
vicino a te

anche se non vedi che

io son qui vicino a te

questa notte e domani

sarò...

non solo jeanne è vicino a Modì ma anche l'Arte e la musa che
per trovarmi fuggivi fin qua
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Ven 25 Giu 2010, 16:16

ho sempre aspirato sin dalla gioventù di essere un cantante di ballad
e mi bastava che fosse sufficiente un piano e un soffitto,ma non
essendoci il soffitto la ballad ha preso la forma di una serenata ...


e a
volte è molto bello non avere nessun soffitto !


Ultimo amore

Fresca era l’aria di giugno
e la notte sentiva l’estate arrivar
Tequila, Mariachi e Sangria
la fiesta invitava a bere e a ballar
lui curvo e curioso taceva
una storia d’amore cercava
guardava le donne degli altri
parlare e danzare
e quando la notte è ormai morta
gli uccelli sono soliti il giorno annunciar
le coppie abbracciate son prime
a lasciare la fiesta per andarsi ad amar
la pista ormai vuota restava
lui stanco e sudato aspettava
lei per scherzo girò la sua gonna
e si mise a danzar
lei aveva occhi tristi e beveva
volteggiava e rideva ma pareva soffrir
lui parlava stringeva ballava
guardava quegli occhi e provava a capir
e disse son zoppo per amore
la donna mia m’ha spezzato il cuore
lei disse il cuore del mio amore
non batterà mai più
e dopo al profumo dei fossi
a lui parve in quegli occhi potere veder
lo stesso dolore che spezza le vene
che lascia sfiniti la sera
la luna altre stelle pregava
che l’alba imperiosa cacciava
lei raccolse la gonna spaziosa
e ormai persa ogni cosa
presto lo seguì
piangendo urlando e godendo
quella notte lei con lui si unì
spingendo, temendo e abbracciando quella notte
lui con lei capì
che non era avvizzito il suo cuore
e già dolce suonava il suo nome
sciolse il suo voto d’amore
e a lei si donò
poi d’estate bevendo e scherzando
una nuova stagione a lui parve venir
lui parlava inventava giocava
lei a volte ascoltava e si pareva divertir
ma giunta che era la sera
girata nel letto piangeva
pregava potere dal suo amore
riuscire a ritornar
e un giorno al profumo dei fossi
lui invano aspettò di vederla arrivar
scendeva ormai il buio e trovava
soltanto la rabbia e il silenzio di sera
la luna altre stelle pregava
che l’alba imperiosa cacciava
restava l’angoscia soltanto
e il feroce rimpianto
per non vederla ritornar
il treno è un lampo infuocato
se si guarda impazziti il convoglio venir
un momento, un pensiero affannato
e la vita è rapita senza altro soffrir
la poteron riconoscere soltanto
dagli anelli bagnati dal suo pianto
il pianto di quell’ultimo suo amore
dovuto abbandonar
lui non disse una sola parola
no, non dalla sua gola un sospiro fuggì
i gendarmi son bruschi nei modi
se da questi episodi non han da ricavar
così resto solo a ricordare
il liquore pareva mai finire
e dentro quel vetro rivide
una notte d’amor
quando dopo al profumo dei fossi
a lui parve in quegli occhi potere veder
lo stesso dolore che spezza le vene
che lascia sfiniti la sera
la luna altre stelle pregava
che l’alba imperiosa cacciava
a lui restò solo il rancore
per quel breve suo amore
che mai dimenticò”.
Il sogno di quest'uomo era quello di trovare
una ragazza da amare e ritrovare il battito di un cuore avvizzito di chi si definiva zoppo d'amore.
Il racconto di un incontro tra due cuori tristi che si amano il tempo di un "ballo"...
l'epilogo è vicino all'omaggio a Modigliani.
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Ven 25 Giu 2010, 16:39

ascoltando questacanzone mi sembra di essere,quasi fisicamente,
alla festa con i mariachi e la tequila tra le mani.Incredibile quanto sia bravo a descrivere i sentimentiti.
"lui con lei capì
che non
era avvizzito il suo cuore
e già dolce suonava il suo nome
sciolse
il suo voto d'amore
e a lei si donò "...
quasi sembra che ci sia
speranza...per questi due cuori tristi..

Struggente è l'illusione che tutto sia possibile, che tutto meriti di
essere veramente vissuto, la malinconia degli addii, degli
abbandoni che lasciano l'amaro in bocca per un'intera vita.

la descrizione di una festa ,un incontro , un ballo che pare regalare l'estate ai due cuori tristi fino all'amore che li unisce tra i fossi:

piangendo urlando e godendo
quella notte lei con
lui si unì
spingendo, temendo e abbracciando quella notte
lui con
lei capì

che non era avvizzito il suo cuore

Il racconto di un male d'amore che affoga per lei nella danza e si illude nel bere di poter dimenticare la disperazione nonostante sembri il nuovo amore regalarle l'estate.
lui parlava inventava giocava
lei a volte ascoltava e si pareva
divertir
ma giunta che era la sera
girata nel letto piangeva
pregava
potere dal suo amore
riuscire a ritornar


due dimensioni di sofferenza d'amore che ad un certo punto si incontrano e si comprendono
quando però per l'altro è troppo tardi per crederci ancora.
a lui parve in quegli occhi potere veder
lo stesso dolore che spezza
le vene
che lascia sfiniti la sera
la luna altre stelle pregava
che
l'alba imperiosa cacciva
a lui restò solo il rancore
per quel
breve suo amore che mai dimenticò
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Ven 28 Gen 2011, 12:20

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Foto_notizie

Si e' chiuso con i tradizionali concerti natalizi il 2010 di Vinicio Capossela che ha salutato l'anno festeggiando il ventennale della pubblicazione del suo primo disco e inizia il 2011 con quattro spettacoli in Europa.
Capossela sara' l'8 febbraio a Zurigo al Kaufleuten, l'11 a Colonia alla prestigiosa Philarmonie e il 14 a La Cigale di Parigi con uno speciale concerto per San Valentino. Il minitour europeo di Capossela si chiudera' il 15 febbraio al Barbican di Londra dove portera' un inedito 2Oth YEARS SHOW, concerto-spettacolo con cui ripercorrera' vent'anni di carriera proponendo canzoni presenti appartenenti a progetti live mai divenuti disco e con qualche anticipazione sul nuovo album.

08/02/2011 THE 2Oth YEARS SHOW ZURICH KEUFLETEN

11/02/2011 THE 2Oth YEARS SHOW KOLN PHILARMONIE

14/02/2011 PAS DE CHANSONS D'AMOUR, CONCERTO DI SAN VALENTINO PARIGI LE CIGALE

15/02/2011 THE 2Oth YEARS SHOW LONDRA (UK) BARBICAN HALL[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Foto_notizie

e se dovessero mai contare questi "sondaggi" e queste classifiche di pareri...
tra i risultati del referendum lanciato dal sito musicale Rockol un per celebrare un decennio 2001-2010 in musica,Vinicio Capossela e' arrivato secondo nella categoria ''Miglior canzone del decennio'' con ''Ovunque proteggi'', quarto nella categoria ''Artista del decennio'' e infine secondo in quella ''Miglior artista live del decennio''.
per quel che può cambiare nella percezione di chi non lo ama e di chi lo apprezza a prescindere.

ovviamente trovare un pretesto qualsiasi per tornare a parigi , un concerto di capossela è sembrato fantastico anche per me che detesto S.Valentino e non lo festeggio mai.
:neve:
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Gio 19 Mag 2011, 10:33

http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#ch=3&day=2011-05-18&v=64670&vd=2011-05-18&vc=3
al minuto 13 inizia l'intervista andata in onda ieri a parla con me.
potrete rivederla su rai.replay. SBAV!
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Gio 19 Mag 2011, 10:55

"la bibbia è il testo più saccheggiato dal rock 'n roll"
vinicio capossela
\\\\\\\\'zzo
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Gio 19 Mag 2011, 15:58

bella anche quell'intervista.
Linus non sa mai come prenderlo...
risate
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da Amantide_Religiosa il Gio 19 Mag 2011, 17:35

lepidezza ha scritto:bella anche quell'intervista.
Linus non sa mai come prenderlo...
risate

beh un pò difficile dato che Linus non sa manco prendere se stesso.....mi sta proprio sui maroni quel tipo.
Amantide_Religiosa
Amantide_Religiosa
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 14174
Data d'iscrizione : 22.09.09
Località : Milano/Roma

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Gio 19 Mag 2011, 19:57

si Linus anche a me non piace per nulla.
Vinicio una volta lo ha tramortito credo perchè era la prima volta che lo incontrava( presentava ovunque proteggi) e credo non sapesse davvero cosa stesse per affrontare.
Risposte sintetiche( capossela o è ubriaco o è timido)e durante il lancio dei brani nel fuorionda il cantante chiudeva gli occhi e si ascoltava il brano ignorando savino e linus
Stavolta è andata meglio.li ha cagati! :neve:
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da seunanotte il Mar 07 Giu 2011, 20:48

Lepi occhiolino

“Moby Dick”, la balena musicale di Radio2 condotta da Silvia Boschero, ospita mercoledì 8 giugno Vinicio Capossela, che a lei e a tutta la letteratura di viaggio, ha dedicato la sua ultima fatica discografica “Marinai, profeti e balene”. L’appuntamento è per le 21.30.

Vinicio al pianoforte e alla chitarra, accompagnato dai musicisti della sua band, suonerà e racconterà alcune delle splendide canzoni del disco, evocando personaggi epici e fiabeschi: dalle sirene di Ulisse al Leviatano, da Lord Jim passando per un mito della nostra epoca: quel Bob Dylan di cui reinterpreterà una canzone tradotta in italiano. “Dylan – ha detto Capossela – appartiene al tempo mitico, il tempo in cui non c’è un divenire, le cose esistono per sempre e basta. Abbiamo fatto una versione in italiano di un suo vecchissimo pezzo che si chiama “When the ship comes in”. Qui si paragona l’arrivo della giustizia, della rivoluzione, all’arrivo di una nave. Dice: – Gli empi, l’empio, il nemico, si sveglieranno con gli occhi ancora sporchi di sonni, penseranno di sognare ma si dovranno pizzicare per comprendere che è vero che la nave sta per arrivare, allora a mani alzate ci verranno incontro e diranno: “Va bene, facciamo quello che chiedete” , ma noi gli diremo: “ I vostri giorni sono contati e il mare si richiuderà sul Faraone e le sue genti ed essi, come Golia, saranno vinti”. E’ una canzone che mi piace cantare ora, in questo momento di attualità, perché, in effetti, c’è qualcosa nell’aria che si respira, anche a livello di reinteressamento alla cosa civile, al bene pubblico”.
seunanotte
seunanotte
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4048
Data d'iscrizione : 05.02.10

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Mar 07 Giu 2011, 23:52

SEU L'ALBUM è IMMAGINIFICO!
grazie per la soffiata. segno per domani!
SBAV! segui anche tu?
Moby dick mi piace poi, la conduttrice è come il nostro mambu. :neve:
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da seunanotte il Mer 08 Giu 2011, 10:17

Ti credo sulla parola Lepi,mi devono regalare l'album a giorni evvai
penso di seguire anch'io,sono curiosa sorriso
sì la conduttrice è brava ma Mambu è immenso
seunanotte
seunanotte
Utente Colonna: 2001-5000 post
Utente Colonna: 2001-5000 post

Messaggi : 4048
Data d'iscrizione : 05.02.10

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da lepidezza il Mer 08 Giu 2011, 10:19

io ce lo vedrei( sentirei) in un programma come quello.
stasera me lo sento e domani ne parliamo Seu!
l'album merita,sembra di stare dietro Achab e in mezzo ai flutti...con ulisse! amore
lepidezza
lepidezza
Utente... preoccupante >10.000 Post
Utente... preoccupante >10.000 Post

Messaggi : 15123
Data d'iscrizione : 30.09.09

Torna in alto Andare in basso

[MUSICA] Vinicio Capossela - Pagina 5 Empty Re: [MUSICA] Vinicio Capossela

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum